Home NEWSLETTER NEWSLETTER-ISCRITTI Trimestrale Area Napoli e Provincia

Trimestrale Area Napoli e Provincia

News dai Territori – I COORDINATORI RR.SS.AA. AREA NAPOLI E PROVINCIA

In data 13.11.2019 si è svolto, a norma dell’articolo 6 del P.R.I. del 15.12.2017, l’incontro di trimestrale tra le OO.SS. dell’Area di Napoli e Provincia e la Delegazione Aziendale.

Il dr. Nargi dopo aver illustrato i risultati positivi raggiunti – manifestando soddisfazione in particolare per i risultati ottenuti nel territorio Retail, ma anche nelle Imprese (territorio contraddistinto da vivacità commerciale e presidio), nel Personal (con un inizio anno complicato, ma poi mercato recuperato anche grazie all’Iniziativa Valore Insieme ), nel comparto Tutela (dopo due anni di esperienza la fase post vendita vede un numero di reclami limitato, fisiologico) – ha manifestato grande soddisfazione per l’impegno profuso dai colleghi tutti.

Una particolare attenzione, poi, è stata rivolta al costo del credito e alle nuove regole di default che dal 4.11.2019 richiedono un cambiamento culturale che si traduce in un’attenzione massima alla gestione degli sconfinamenti.

Le OO.SS. pur condividendo la necessità di un cambio culturale, hanno sottolineato che le riorganizzazioni recenti, sempre più frequenti, dimostrano che si viaggia a due velocità: da un lato, l’Azienda dimostra di essere solida e pronta a raggiungere obiettivi sfidanti, dall’altro i lavoratori stentano a capire la fase che si sta attraversando.

Le OO.SS. hanno lamentato, pertanto, il perpetrarsi di pressioni commerciali spesso con modalità esasperate, nonostante sia stato compreso ed acquisito da parte dei lavoratori, che l’Azienda ha esigenza di raggiungere determinati obiettivi per poter risultare competitiva sui mercati ormai globalizzati .

Secondo le OO.SS. gli obiettivi si possono perseguire anche senza intaccare la dignità e la serenità dei singoli lavoratori.

A tale riguardo, il direttore commerciale dell‘area retail (anche in rappresentanza dei direttori responsabili degli altri settori aziendali dell’ area Napoli e Provincia) ha tenuto a precisare che i risultati positivi si ottengono più facilmente in un clima di collaborazione, rispetto e serenità , per cui ci ha invitato a segnalare in quali contingenze ed in quali realtà si determinano situazioni anomale nei fatti e nei comportamenti in materia di strategie e pratiche di carattere commerciale.

Le OO.SS. inoltre, hanno:
– evidenziato che consistenti preoccupazioni, in tema di occupazione e di organizzazione del lavoro, sono peraltro emerse dal susseguirsi impetuoso ed inaspettato di notizie negative su Montepegni e Banca Sistema;
– chiesto rassicurazioni rispetto alle problematiche evidenziate dai colleghi del comparto ISP Casa di Napoli, che vivono un momento di difficoltà in un territorio che presenta un mercato immobiliare estremamente complesso rispetto alle altre regioni, e che soffrono anche per la mancanza di sinergia con le Filiali del territorio. Il Dr. Nargi ha detto di conoscere tali difficoltà e che nel prossimo anno si cercherò di trovare delle soluzioni per il comparto;
– in ordine all’operazione Prelios, le OO.SS., sottolineano la preoccupazione dei colleghi coinvolti nell’operazione per l’approssimazione con cui è stato presentato il progetto durante i colloqui ed hanno chiesto di conoscere i tempi con cui verranno comunicati gli esiti degli stessi, i criteri di scelta dei lavoratori e le motivazioni di eventuali esclusioni. L’Azienda ha riferito che per la individuazione delle risorse sono state considerate competenze e capacità di trasferimento delle stesse alla nuova Struttura e che a breve i nominativi da distaccare in Prelios avrebbero avuto la comunicazione ufficiale del loro distacco;
– lamentato l’assenza di una manutenzione ordinaria degli immobili e la necessità di verificare l’adeguatezza degli spazi (e conseguente assenza di privacy) nelle filiali oggetto di accorpamento e di riportafogliazione, come previsto dall’evoluzione del modello di servizio in corso di attuazione; al riguardo Sergio Lia, capo della Direzione Immobili, ha riferito che la cadenza dei controlli avviene ogni 2 mesi e la cosa ci meraviglia non poco;
– chiesto se sono previste assunzioni sul territorio, tenuto conto della carenza di organico diffusa, ma l’Azienda ha fatto presente che le poche assunzioni previste sono destinate alla DSI e la FOL;
– lamentato la difficoltà riscontrata nei trasferimenti dalle strutture di ex ISGS a Bdt e viceversa; l’Azienda ha rappresentato che nessun impedimento si presenta per gli spostamenti di personale dalle Filiali alla struttura di Help Desk, in quanto gli skills sono equivalenti, sebbene si continuino a registrare difficoltà nella gestione di richieste di sorta;
– sollecitato l’apertura di ulteriori HUB sul territorio, in linea con quanto praticato nel Nord Italia, senza però avere assicurazioni in merito;
– chiesto di conoscere quando si procederà con le assunzioni dei figli di dipendenti deceduti in servizio; l’Azienda ha precisato che a breve sono previste dette assunzioni.

L’incontro e il confronto tra le parti è proseguito ad oltranza e, pur nella consapevolezza che molti dei temi trattati risultano essere di competenza dei “Tavoli Nazionali”, le Organizzazioni Sindacali dell’Area di Napoli e Provincia hanno espresso una forte preoccupazione per le ricadute sul piano occupazionale, generate dagli esasperanti mutamenti organizzativi, dall’uso inevitabile delle innovazioni tecnologiche e della persistente volontà aziendale di riduzione dei costi.

SCARICA IL COMUNICATO