Home Comunicati Comunicati 2020 SICUREZZA e CHIAREZZA: ecco il ringraziamento che chiediamo!

SICUREZZA e CHIAREZZA: ecco il ringraziamento che chiediamo!

114

Nella giornata del 23 Novembre si è svolto l’incontro di trimestrale, in modalità a distanza, per le Aree Firenze e Prato ed Area Toscana Sud. Per la parte Aziendale erano in collegamento il Responsabile del personale Giacomini coadiuvato dalla responsabile delle Relazioni Industriali Dott.sa Anna Hensel, il Direttore del segmento Exclusive Dott. Prestopino, i responsabili del personale Santinelli e Camposano oltre ad altri membri dello Staff Aziendale.

L’Azienda ha presentato i brillanti risultati di budget di periodo ottenuti da tutti e tre i territori commerciali (retail, esclusive ed imprese) che hanno permesso alla nostra Direzione Regionale di posizionarsi al di sopra della media nazionale.

L’Azienda ha in qualche modo riconosciuto il grande lavoro svolto dai colleghi, ma non abbiamo colto una precisa volontà di riconoscerlo attraverso fatti concreti che possano dare un sostegno effettivo a tutti i colleghi, di rete e di direzione, che, con spirito di sacrificio e grande senso di responsabilità, hanno adempiuto ogni giorno al loro lavoro con grande impegno, anche in un periodo tanto complicato.

Abbiamo reiterato con forza e ostinazione le richieste già fatte sia in altre sedi sia tramite i numerosi volantini, richieste che aiuterebbero non solo i colleghi a lavorare con più serenità, ma anche a concretizzare in maniera inequivocabile il “grazie” espresso dall’azienda.

Riteniamo assolutamente necessari:

  1. Barriere in plexiglass, non solo adeguate alla funzionalità prevista, ma anche presenti in TUTTE le postazioni di lavoro;
  2. Stewart, la cui presenza favorirebbe una migliore gestione della clientela, talvolta molto aggressiva;
  3. Estensione della turnazione a tutte le filiali.

È necessario inoltre fare CHIAREZZA SULL’OPERATIVITÀ CONSENTITA IN PRESENZA FISICA (ricordiamo che siamo ZONA ROSSA). Troppi e troppo diversi sono gli input che arrivano a clienti e colleghi:

  1. Lista tassativa su internet;
  2. Cartello affisso fuori dalle filiali dove si parla di accesso su appuntamento per le operazioni di cassa “non eseguibili attraverso canali alternativi”;
  3. Appuntamenti fissati tramite app da clienti e non clienti, senza alcun filtro sull’oggetto dell’appuntamento;
  4. Discrezionalità del direttore nelle eventuali deroghe.

Questa situazione di dubbio crea tensioni e criticità sia all’interno che all’esterno delle filiali. Quello che è certo, E CHE SIAMO RIUSCITI A CONDIVIDERE, è che:

AL MOMENTO SONO SOSPESE TUTTE QUELLE ATTIVITÀ, ANCHE COMMERCIALI, ATTE A STIMOLARE IL CLIENTE A VENIRE IN FILIALE: DETTE ATTIVITÀ SI DOVRANNO SVOLGERE ESCLUSIVAMENTE CON LA  TECNICA DELLA  OAD  E L’OFFERTA  IN  CORSO  DELLA TUTELA CRASH NON FA ECCEZIONE!!! 

Abbiamo poi sottolineato alla controparte aziendale la necessaria applicazione delle attuali leggi in vigore che disciplinano i diritti alla genitorialità (sia per la quarantena dei figli, che per la DAD), che prevedono la possibilità di svolgere, per tutti i periodi in oggetto, la propria attività lavorativa in modalità agile oppure di ricorrere al congedo straordinario.

Inoltre abbiamo ricordato come l’accordo sulla genitorialità in essere nel gruppo ISP sia tutt’ora in vigore, in quanto prorogato di fatto oltre la scadenza naturale.

Infine abbiamo esortato l’azienda alla massima attenzione nella gestione dei casi Covid in Filiale dove, troppo spesso, la lentezza della macchina sanitaria (sia pubblica, che aziendale) induce paure e insicurezze ai lavoratori.

DI PAROLE NE SONO STATE SPESE MOLTE MA NON SONO TOLLERABILI ULTERIORI ESITAZIONI O INCERTEZZE: INTERVERREMO CON IMMEDIATEZZA SU OGNI SINGOLO FATTO E SU OGNI SINGOLA PERSONA CHE NON SI ATTENGA RIGIDAMENTE ALLA DISPOSIZIONI CHE TEMPO PER TEMPO SARANNO EMANATE DURANTE L’EMERGENZA SANITARIA.

RICORDIAMO CHE CONTRAVVENIRE O AGGIRARE NORME DI LEGGE POSTE A TUTELA DELLA SALUTE COMPORTA RESPONSABILITA’ DI CARATTERE PENALE.

INVITIAMO TUTTI GLI ISCRITTI A SEGNALARE OGNI COMPORTAMENTO NON CONFORME ALLE NORME AL PROPRIO SINDACALISTA UNISIN DI RIFERIMENTO.

Firenze, 24 novembre 2020

LA SEGRETERIA UNISIN FALCRI GRUPPO INTESA SANPAOLO

Coordinamento Territoriale Centro Nord

Scarica comunicato in PDF