Home NEWSLETTER NEWSLETTER-ISCRITTI-COORD-NORD-OVEST QUANDO IL CALDO DÀ… ALLA TESTA

QUANDO IL CALDO DÀ… ALLA TESTA

A seguito di episodi verificatisi nel recente mese di agosto come Organizzazioni Sindacali dell’Area Torino e Provincia abbiamo deciso di procedere con le prime di una serie di segnalazioni attraverso lo strumento previsto dall’accordo sulle politiche commerciali. Questi episodi sono solo la punta dell’iceberg di situazioni sempre più diffuse e consolidate in questo territorio.

È tutto un processo a cascata: il Direttore Regionale cita il Responsabile di Banca Dei Territori, i Direttori di Area riportano le parole dei Direttori Commerciali, e a nulla vale il filtro che alcuni direttori di filiale cercano di esercitare nelle comunicazioni verso i colleghi.

Per queste ragioni abbiamo inviato alla casella mail “iosegnalo” una segnalazione sul Direttore Regionale Piemonte Nord VdA e Sardegna e una sul Direttore Commerciale Retail Area Torino Centro Sud.

Riteniamo che i comportamenti agiti e i toni utilizzati siano in netto contrasto con il protocollo sulle politiche commerciali, e pertanto lesivi del rispetto verso la persona e la professionalità.

Questi fatti non sono giustificabili MAI, tantomeno in una situazione di affanno della rete dovuta alla cronica carenza di organico, in particolare su questo territorio.

La nostra attenzione è sempre stata alta riguardo alle pressioni commerciali, e continuerà ad esserlo. Ricordiamo a tutti i colleghi di continuare a segnalarci ogni stortura rispetto a quanto previsto dalle normative aziendali e dagli accordi sindacali.

Da parte nostra continueremo a segnalare all’azienda e a chiedere interventi correttivi rispetto a tutte le varie anomalie.

Torino, 16/09/2021

FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Coordinatori territoriali Area Torino e Provincia Intesa Sanpaolo

Scarica comunicato in PDF

 

 

 

Articolo PrecedenteAccenture Services and Technology. Rientro in ISP: il valore di un accordo
Articolo SuccessivoDal 15 ottobre obbligo di Green Pass su tutti i luoghi di lavoro. Infografica UNISIN