Home NEWSLETTER NEWSLETTER-ISCRITTI Unisin Informa 6/2019 – Ticket Pasto Elettronico, Assegni Non Trasferibile e Banconote...

Unisin Informa 6/2019 – Ticket Pasto Elettronico, Assegni Non Trasferibile e Banconote False

TICKET PASTO ELETTRONICO

Come stabilito nell’accordo del 3 agosto 2018 in materia, per coloro che eserciteranno l’opzione di passaggio al buono pasto elettronico, dal 1° luglio 2019 il relativo importo dagli attuali € 5,16 aumenterà ad un valore unitario di € 6,00 – mentre dal 1° luglio 2021 l’importo aumenterà a € 7,00 -.

Al riguardo segnaliamo che è già attiva su #People, e scadrà il prossimo 31 marzo, la procedura che permette tale scelta, oppure in alternativa è possibile versare il valore del buono pasto sia all’Assistenza Sanitaria Integrativa sia a Previdenza Complementare Aziendale.

In automatico, se non si effettua nessuna scelta entro il termine previsto, sarà attribuito il buono pasto in forma elettronica.

Successivamente al completamento della fase di scelta, l’Azienda provvederà alla distribuzione delle tessere elettroniche con i relativi importi precaricati.

Per maggiori chiarimenti si rimanda alla nostra apposita Guida-Febbraio 2019.

ASSEGNI PRIVI DI CLAUSOLA “NON TRASFERIBILE” E BANCONOTE FALSE

A seguito delle segnalazioni effettuate anche dalla nostra Organizzazione Sindacale, nonché delle intese Aziendali raggiunte nell’incontro del 25 luglio u.s. e dei successivi solleciti, sono state finalmente emanate le norme che regolamentano gli eventi che si sono verificati entro e non oltre il 31 luglio 2018. Nello specifico riguardano le sanzioni MEF derivanti sia dalle mancate segnalazioni relative agli assegni liberi, sia delle sanzioni correlate alle segnalazioni oltre i termini delle banconote sospette di falsità.

In particolare l’Azienda ha deciso di intervenire per supportare i Colleghi prendendo in carico una parte delle sanzioni emanate per i casi sopradescritti.

Conseguentemente per le sanzioni relative agli assegni negoziati nel periodo 4 luglio 2017 – 31 luglio 2018 è prevista sempre una contribuzione a carico del Collega, commisurata alla RAL; nel dettaglio:
-Euro 150,00 per RAL fino a 30.000 € lordi
-Euro 300,00 per RAL fino a 40.000 € lordi
-Euro 450,00 per RAL fino a 50.000 € lordi
-Euro 600,00 per RAL superiori

Invece per le sanzioni derivanti dalla ritardata segnalazione di banconote sospette di falsità, il periodo in parziale copertura va dal 1 gennaio 2018 al 31 luglio 2018. per queste operazioni sarà previsto un contributo a carico del Collega pari a 166,00 Euro per ogni sanzione ricevuta.

Tutti i Colleghi che hanno ricevuto una sanzione per operazioni relative ai periodi coperti dall’Azienda, dovranno fornire agli specialisti Assistenza Rete della propria Direzione Regionale il dettaglio, come stabilito e precisato in ABC nelle News del 7 febbraio 2019.

SCARICA IL COMUNICATO