Home NEWSLETTER NEWSLETTER-ISCRITTI-INTRUM Intrum Italy – Nuovo Accordo su Smart Working Emergenziale e Flessibilità

Intrum Italy – Nuovo Accordo su Smart Working Emergenziale e Flessibilità

Come Coordinamenti Sindacali Intrum Italy abbiamo sottoscritto con l’Azienda un nuovo accordo in tema di Smart working emergenziale (che scadrà il 24 settembre 2021) e abbiamo prorogato fino al 30 settembre 2021 quanto già previsto e applicato precedentemente in tema di flessibilità orarie (pausa pranzo di 30 minuti e ingresso fino alle 10.30) e di “tolleranza” oraria di 10 minuti giornalieri (relativa al sistema di timbratura virtuale).

Lo smart working emergenziale proseguirà secondo le modalità già applicate garantendo però una capienza fisica consentita negli uffici pari al 60% dell’organico, con l’eccezione, dovuta a particolari criticità logistiche, degli uffici di Matera e di Roma Piazza SS. Apostoli (terzo piano) che avranno una capienza massima ridotta al 50% dell’organico. Questo nell’ottica di un graduale incremento delle presenze fisiche giustificato dal miglioramento del quadro epidemiologico e dall’andamento positivo della campagna vaccinale in corso, fermo restando che entro la fine di settembre valuteremo congiuntamente all’Azienda l’evolversi della situazione sanitaria e apporteremo i correttivi del caso.

Abbiamo ribadito che la suddetta percentuale di presenze fisiche deve considerare tutte le risorse (inclusi, tra gli altri, eventuali stagisti) e va arrotondata per difetto e mai per eccesso. Come OO.SS. segnaleremo prontamente all’Azienda eventuali discrepanze su tale previsione rilevate nelle diverse strutture aziendali. Nelle assenze che contribuiscono allo sfollamento degli uffici vanno conteggiate anche le assenze per ferie (esempio: se su 10 risorse 2 sono in ferie solo 2 potranno fare smart working in quel periodo per garantire il 60% di presenze fisiche). Consideriamo peraltro una assoluta priorità la fruizione delle ferie, soprattutto nel periodo estivo, anche al fine di raggiungere gli obiettivi fissati per l’erogazione del VAP 2021

Per i soggetti immunodepressi o con familiari immunodepressi nel nucleo continueranno a valere le regole già applicate precedentemente.

Le Parti si sono altresì impegnate ad incontrarsi per discutere nei dettagli termini e condizioni gestionali di applicazione dell’accordo vigente in materia di smart working ordinario, non appena usciti dalla situazione emergenziale tuttora in corso. Riteniamo questo passaggio di fondamentale importanza nella prospettiva di dare continuità al lavoro agile come strumento ordinario di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro al di fuori di una logica meramente emergenziale.

L’accordo è frutto di un paziente lavoro di mediazione svolto partendo da posizioni piuttosto distanti in relazione non solo ai contenuti ma anche al metodo e alle modalità di comunicazione adottate fin qui dall’Azienda. Come OO.SS. esprimiamo pertanto soddisfazione per un risultato al quale abbiamo contribuito in maniera sostanziale dando certezze ai lavoratori per la gestione dell’emergenza sanitaria nei mesi a venire. 

6 luglio 2021

Le Segreterie degli Organi di Coordinamento Intrum Italy

FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Scarica comunicato in PDF

 

 

Articolo PrecedenteTrimestrale Direz. Region. Milano e Provincia. Auspichiamo una svolta, senza figli e figliastri
Articolo SuccessivoAssemblea Abi 2021 – Comunicato Stampa di Emilio Contrasto