Home Comunicati Comunicati 2020 Emergenza Coronavirus : Aggiornamenti

Emergenza Coronavirus : Aggiornamenti

235

Si è tenuta ieri una video call tra le OOSS e l’Azienda in ordine ai seguenti temi:

AFFLUENZA PER ACCREDITO PENSIONI
E’ nota l’attenzione e la preoccupazione da parte di tutte le OO.SS., manifestata anche alle Autorità, che nelle filiali si possano verificare pericolosi assembramenti.
Per la gestione delle situazioni di maggiore tensione l’azienda ha attivato 5 steward per Direzione Regionale con uno o due steward aggiuntivi in Lombardia e Campania, dichiarando che sta costantemente monitorando la situazione informandone le Prefetture.

FOL e PULSE
Le OOSS hanno chiesto da sempre massima attenzione per queste realtà, in quanto si tratta di Sale che prevedono una elevata concentrazione di persone in strutture talvolta carenti.
L’Azienda le ha inserite nell’elenco delle realtà che prioritariamente riceveranno i PC aziendali per svolgere smart working ed ha dichiarato che la consegna avverrà dalla prossima settimana a tranches.
Anche per FOL e Pulse abbiamo ribadito la richiesta di effettuare la formazione flessibile, facendola fruire prevalentemente per i turni di sabato o disagiati. L’Azienda ha dichiarato che valuterà la possibilità per quanto riguarda Pulse, mentre per la FOL ha dichiarato che nell’immediato non sarà possibile, a causa del carico attuale di lavoro e delle numerose assenze. Ha comunque comunicato che le turnazioni del mese di aprile verranno previste in modo da utilizzare prevalentemente smart working nei turni estremi e del sabato.

FILIALI – Sperimentazione smart working e formazione flessibile.
L’Azienda ha dichiarato positivo il test di sperimentazione. Il numero dei colleghi coinvolti passerà da oggi a circa 4.600 per le figure che hanno già in dotazione i pc aziendali e che sono in turno a casa, coinvolgendo anche: Coordinatori imprese, Gestori exclusive, Terzo settore, Gestori aziende retail, Gestori privati. La volontà espressa dall’Azienda è di allargare lo smart working anche alle altre figure. La prossima settimana, ad esempio, i colleghi “del mondo estero” che operano nelle filiali imprese potranno beneficiare dello SW,nella loro giornata di turno a casa, a condizione che siano in possesso di pc aziendali. L’operatività in lavoro flessibile è totale. Compliance ha definito, nella fase di emergenza, di considerare il lavoro a “casa” come se fosse in “filiale”: l’offerta a distanza fatta da casa non è quindi considerata offerta fuori sede. L’Azienda ha chiarito, in merito alla formazione flessibile, che non ci sono rendicontazioni a mani dei Responsabili che evidenzino il tempo di connessione; alle funzioni aziendali è noto il dato dei corsi fruiti.

FILIALI PRESSO OSPEDALI
L’Azienda ha chiarito che nelle filiali più grandi aperte tutta la settimana i colleghi turnano in due gruppi, mentre nelle altre filiali l’apertura è lunedì, mercoledì e venerdì. Abbiamo però richiesto un ulteriore approfondimento in quanto alcune filiali sotto i 12 dipendenti risultano aperte tutta la settimana senza possibilità di turnazioni per colleghi.

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE
L’Azienda ha segnalato che sono in distribuzione le prime 100.000 mascherine e che seguirà un ulteriore congruo quantitativo per tutte le filiali, comprese FOL e Pulse. Analogamente sono in arrivo anche i guanti. Come anticipato, i presidi sanitari arriveranno in primis nelle zone critiche. La fornitura riguarderà sostianzialmente la prima settimana e successivamente i Direttori devono farne richiesta tramite procedura e-catalog.
In caso di assenza di disinfettanti è attiva una casella mail ad hoc per fare immediata segnalazione o per riassortimento del materiale.
Abbiamo reiterato con forza la richiesta di “pannelli plexiglass”, ancorché la Banca ne confermi l’adozione solo per le filiali poste all’interno degli Ospedali.
Le OOSS, pur comprendendo la priorità della distanza quale strumento base per evitare il contagio, ritengono che sia basilare adottare il plexiglass almeno nelle filiali new concept e in quelle piccole dove non è possibile tenere a distanza il cliente. Non sempre le attuali previsioni sul distanziamento sono attuabili ed abbiamo purtroppo assistito a situazioni incresciose, ove la clientela è andata in escandescenze ed i colleghi si sono trovati in difficoltà! Le ispezioni ASL, chieste anche dal Sindacato su alcuni territori, avvenute sino ad oggi prevalentemente presso le sale FOL e alcune Pulse, hanno evidenziato che la Banca è a norma. Così pure in alcune filiali dove è stato solo consigliato l’uso di mascherine.

SOSPENSIONE MUTUI E FINANZIAMENTI
Le OOSS sin dall’inizio hanno segnalato il forte carico di lavoro e chiesto un sostegno anche operativo per i colleghi delle filiali. Sarà attivo dalla prossima settimana un processo centralizzato e automatizzato per evitare che i clienti si rechino in filiale, ferma l’eventuale necessità per le imprese di interfacciarsi con PEC. L’Azienda ha previsto, come da noi richiesto, una task force di circa 40 colleghi specialisti del credito medio/lungo termine e factoring per supportare la Rete.

ANTICIPO CASSA INTEGRAZIONE
La Convezione stipulata dal Governo con ABI, Sindacati e Associazioni datoriali è una iniziativa di grande valore sociale, che avrà però un forte impatto sulle filiali.
L’Azienda sta lavorando sulle modalità organizzative per far fronte alle richieste che arriveranno.
Come Sindacato abbiamo chiesto l’attivazione di una task force.

COLLEGHI IN DIFFICOLTA’ ECONOMICA
La valutazione di sospensione delle rate è prevista per i mutui cointestati o con terzo datore di ipoteca nei quali viene richiesta una “autodichiarazione di difficoltà”. Eventuali situazioni particolari di richiesta di finanziamenti potranno essere esaminate, fatto salvo il rapporto rata/reddito.

CONCILIAZIONI ESODI
Si sta valutando con l’Azienda un possibile sistema alternativo a quello normalmente adottato, ricorrendo eventualmente ad uno scambio di lettere per la sottoscrizione di quanto previsto per l’esodo (ferme le necessarie cautele – anche legali – per le parti coinvolte).

OPZIONE PVR A CONTO SOCIALE PER LUNGOASSENTI
Sono state inviate dall’Azienda le lettere ai “lungo assenti”, ma abbiamo chiesto di valutare anche una soluzione alternativa. La Banca ha ipotizzato la predisposizione di un modulo in intranet e di un case su #People tramite app.

VIDEOCHIAMATE SKYPE CON CLIENTI
Abbiamo segnalato casi di contatti con i clienti utilizzando skype. L’Azienda ha affermato che il collega può decidere di non attivare il video, e vanno sempre rispettate le regole aziendali in uso (come già avviene in FOL).
Attendiamo un approfondimento da parte dell’Azienda in quanto abbiamo rileviamo una preoccupazione relativamente ad improprie registrazioni ed utilizzo dell’immagine del collega.

CONTRATTI MISTI / ISP FORVALUE
Per i contratti misti è previsto – su richiesta del singolo – un anticipo pari a 2 mesi delle provvigioni. Il rimborso avverrà in 18 mesi ed è ipotizzato dal mese di ottobre p.v.
ISP ForValue: per gli agenti sono stati previsti anticipi di euro 500 al mese per tre mesi.
Come OOSS abbiamo evidenziato all’Azienda che siamo preoccupati per il reddito anche degli agenti immobiliari e abbiamo richiesto una particolare attenzione agli stessi.

PERMESSI L. 104 / ASTENSIONI
I colleghi con L. 104 grave per sé possono già utilizzare i 12 giorni di permesso aggiuntivo previsto dal DPCM; riceveranno a breve tramite mail le istruzioni per giustificare poi l’assenza. Sempre per questi colleghi abbiamo chiesto all’azienda di approfondire ulteriormente la necessità di certificato medico per l’astenersi dal lavoro fino al 30 aprile. L’azienda ha inoltre chiarito che per le madri con permessi per allattamento vi è la previsione di astenersi dal lavoro fino a un anno di vita del bambino.

In attesa dell’incontro in ABI per la prima verifica sul Protocollo siglato il 24 marzo u.s., chiediamo all’Azienda una forte attenzione alle Lavoratrici ed ai Lavoratori fortemente provati anche psicologicamente, in particolar modo nelle zone fortemente colpite dall’epidemia Covid19, attraverso l’implementazione delle misure di tutela e la sollecita realizzazione delle iniziative sin qui previste.

Milano, 02 aprile 2020

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF