Home Comunicati Unisin Avvio Procedura Banca 5 e Sisalpay

Avvio Procedura Banca 5 e Sisalpay

News Unitarie – Delegazioni Trattanti Gruppo Intesa Sanpaolo

Nella giornata di oggi è iniziata la procedura per il conferimento di rami d’azienda di Banca 5 spa a SisalPay Servizi spa e SisalPay spa, che faranno capo ad una New-Co che sarà partecipata al 30% da Banca 5 (e quindi indirettamente da Intesa Sanpaolo) e al 70% da Sisal Group. L’Azienda ha ribadito la netta separazione tra il mondo gioco gestito da Sisal e la NewCo.

Il perfezionamento dell’operazione avverrà indicativamente entro il mese di dicembre p.v.

L’Azienda ha confermato il mantenimento del Contratto Nazionale del Credito, come previsto dal vigente CCNL, e l’applicazione del Contratto di Secondo Livello di Gruppo, come da 2112 c.c.

Come Organizzazioni Sindacali abbiamo subito evidenziato le preoccupazioni dei lavoratori per l’uscita dal Gruppo ed abbiamo chiesto pertanto ulteriori tutele su tutte le materie e garanzie occupazionali.

Abbiamo inoltre richiesto ed ottenuto la conferma del mantenimento delle attuali mansioni e della sede di lavoro, intesa anche come ambito territoriale operativo per i colleghi con telelavoro mobile.

I 255 dipendenti di Banca 5 saranno coinvolti nelle operazioni di cessione e di riorganizzazione complessiva nel seguente modo:
– 130 colleghi verranno ceduti nelle due società, di cui 128 in SisalPay (PayCo) e 2 in SisalPay Servizi (TelCo);
– 73 distacchi in ISP con successiva cessione di contratto individuale, per il passaggio in Capogruppo delle attività di governance;
– 52 colleghi rimarranno in Banca 5, società prodotto che realizzerà servizi/prodotti bancari da commercializzare sulle reti terze.

Da SisalPay invece arriveranno 220 lavoratori (circa 200 in PayCo e circa 20 in TelCo).

Stante la normativa di legge vigente in merito alla cessione dei rami d’azienda, abbiamo ribadito la nostra contrarietà a tutte le forme di esternalizzazione, anche alla luce dell’attuale fase di rinnovo di contratto nazionale.

Abbiamo inoltre sottolineato l’esigenza, pur consapevoli che l’argomento non è di esclusiva competenza di questo tavolo, circa l’applicazione a tutto il personale della New-co del contratto del credito, nell’ottica di omogeneità dei trattamenti.

SCARICA IL COMUNICATO