Home Comunicati Comunicati 2019 Programmazione Ferie 2019: quel che è utile sapere…

Programmazione Ferie 2019: quel che è utile sapere…

631

Il Contratto di lavoro spiega che i turni ferie vanno “predisposti, nei limiti delle esigenze di servizio, tenendo conto delle richieste degli interessati in rapporto alla loro situazione familiare e alla loro anzianità di servizio” (Art.55). Precedenza viene data ai lavoratori rientranti nelle categorie dei disabili di cui alla Legge 12/03/99 n.68. Non esiste alcuna restrizione né di giorni né di periodi: le ferie possono essere fruite dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno e, “solo per particolari esigenze di servizio l’azienda può dividere le ferie in due periodi, uno dei quali non inferiore a 15 gg.lavorativi (tre settimane); gli accordi di Gruppo del 07/10/15, così come rinnovati e ampliati il 02-03/08/18, prevedono anche la possibilità di pianificare fino ad un massimoc di tre gg.di ferie ad ore.

In InteSap sono disponibili i “SVL” ovvero 20 gg.,lavorativi di Sospensione Volontaria dell’attività lavorativa, remunerati al 35%. La programmazione è analoga a quella delle ferie.

Anche sui tempi di approvazione il contratto è chiaro. L’azienda fissa e conferma le ferie che, solo di comune accordo possono essere variate e con il rimborso delle eventuali spese di viaggio e soggiorno qualora ci fossero già prenotazioni. Decorso un ragionevole lasso di tempo dalla presentazione del piano ferie, in assenza di comunicazioni contrarie, lo si intende approvato.

Precisiamo inoltre che le festività soppresse sono da fruire prioritariamente rispetto alla fruizione delle ferie anche perché non sono monetizzabili, quindi in caso di mancata fruizione entro l’anno andrebbero perse. La “banca ore”, invece, può essere utilizzata durante l’intero anno – comunque entro 24/30 mesi dal caricamento – con il preavviso contrattuale di un giorno in caso di recupero orario e di 5 gg. in caso di 1 o 2 giornate.

SCARICA IL COMUNICATO