Home Comunicati Dal Territorio Napoli – Incontro Trimestrale del 18 Dicembre 2018

Napoli – Incontro Trimestrale del 18 Dicembre 2018

CONDIVIDI

Durante l’incontro di trimestrale (l’ultimo come ISGS) abbiamo affrontato preminentemente le problematiche legate al prossimo trasferimento a via Toledo.

Gli spostamenti, già iniziati, sono stati cadenzati per liberare l’edificio di via Marconi entro la fine di marzo. La Delegazione Aziendale ci ha informati che i movimenti previsti per gennaio subiranno un ritardo di qualche settimana, a causa dell’allungamento dei tempi dei lavori di ristrutturazione dell’edificio di via Toledo.

L’azienda ci ha comunicato che il servizio bar terminerà il 31 marzo 2019; abbiamo chiesto che, pur in presenza degli spostamenti, continuino ad essere assicurati i presidi attualmente in essere su via Marconi (sicurezza, distributori automatici, navetta, pulizia) sino al completo svuotamento dell’edificio.

Per quanto riguarda i parcheggi in convenzione, l’Azienda ci ha riferito di aver incaricato ALI di individuare eventuali altri garage da convenzionare (sul sito di Mobility c’è l’elenco di quelli già convenzionati).

Abbiamo suggerito di contattare anche le strutture delle Ferrovie per una eventuale convenzione con i loro parcheggi di interscambio.

Ci è stato assicurato il mantenimento del posto auto riservato per i colleghi diversamente abili che attualmente ne usufruiscono a via Marconi.

L’Azienda ci ha poi informati dell’intenzione di potenziare il numero degli HUB (riconoscendo che le postazioni presenti attualmente nell’unica sede di via Toledo non sono idonee a riscontrare le esigenze dei colleghi) nonché di ripristinare il servizio infermeria su via Toledo, visto l’incremento considerevole del personale in tale struttura.

Abbiamo chiesto all’Azienda di pubblicare al più presto una NEWS per allertare i colleghi che usufruiscono dei permessi ai sensi della L 104 affinché provvedano agli adempimenti relativi alla comunicazione all’INPS della nuova matricola, in occasione del passaggio in Intesa, per poter continuare ad usufruire dei predetti permessi.

SCARICA IL COMUNICATO