Home Comunicati Unisin Lettera al Dott. Barrese

Lettera al Dott. Barrese

News dai Territori – I Coordinatori RR.SS.AA. UNISIN AREA PUGLIA

Egregio Direttore, rimettiamo in calce nota accorata trasmessa da una collega Gestore PAR della Puglia, nella quale, a dispetto del tanto decantato clima di benessere Aziendale, viene denunciata un’assoluta indifferenza nei confronti dei colleghi e dei loro problemi:

…sono profondamente delusa dal comportamento di chi gestisce le nostre vite senza tener conto dei nostri problemi. Ad una richiesta di avvicinamento, per gravi problemi di salute, mi è stata proposta una soluzione per me peggiorativa anche se accoglibile in condizioni di salute diverse…

Non posso credere che l’azienda per la quale nutro rispetto e dedizione mi tratti come un numero. Siamo buoni solo per raggiungere risultati? Quando c’è un bisogno si allungano i tempi e le disponibilità. Dovrebbe esser prioritario mettere un collega nella condizione di lavorare al meglio. I risultati arriverebbero più facilmente. Poi vieni a sapere che gli spostamenti per qualcun altro, se c’è la volontà si possono effettuare. Delusa, continuo a fare il mio dovere dolorante…morale ed entusiasmo però ZERO!

E’ solo il caso di ricordare che questo non è un caso isolato: direttori con competenze ventennali sollevati dal loro incarico; persone ultrasessantenni che lavorano ancora a distanze di oltre 100 km nonostante richiesta di avvicinamento; colleghi da oltre 15 anni sempre nella stessa Filiale a decine di km di distanza; file e code alle casse per contrazione degli sportelli (vi sono casi dove risultano unite nel tempo anche 6 filiali e lasciate ad oggi solo 2 casse, quasi come un semplice avamposto), accorpamenti selvaggi ed organizzati in modo approssimativo; colleghi vessati dalla clientela per la repentina scomparsa delle casse a disposizione; filiali New Concept realizzate in locali scarsamente idonei e poco ricettivi a tale impatto, per clientela e per i colleghi stessi (la invitiamo a far effettuare sondaggi con clientela e colleghi di tali filiali e cercare di comprendere le motivazioni da chi ha optato per tali scelte immobiliari).

BASTA!!!!, i colleghi sono allo stremo, chiediamo di porre fine a questo scempio in Puglia e ben venga la decisione del 10/07/2019 delle delegazioni trattanti di tutte le sigle sindacali di estendere il percorso vertenziale a tutta la Banca, stante tra l’altro la palese disapplicazione degli accordi di secondo livello del 03.08.2018 per talune delle argomentazioni narrate e già oggetto di nostro specifico richiamo anche nel corso dell’ultima trimestrale di Area Puglia, la cui risposta aziendale fu quella di una prossima sistemazione di tali annose vicende ma qui in Puglia, sarà forse l’eccessivo calore o il mare delle nostre meravigliose coste che spinge chi di dovere solo verso determinati lidi, senza pensare che a volte, anche inaspettatamente, arriva la tempesta d’estate e con essa, soprattutto su questi determinati lidi, dove tutto appare tanto bello e gradevole, può anche arrivare all’improvviso lo scarico delle acque reflue a guastare tutto.

Dottor Barrese, ci rivolgiamo ora a lei poiché siamo stanchi di queste promesse “”elettorali“” e chiediamo a gran voce per il benessere dei colleghi ogni intervento risolutivo ma, stavolta, che prescinda dalle sole e solite aride logiche numeriche.

SCARICA IL COMUNICATO