Home Comunicati Comunicati 2011 Incontro con il direttore generale vicario dott. morelli

Incontro con il direttore generale vicario dott. morelli

Ieri – 22 settembre 2011 – a milano la nostra delegazione di gruppo ha incontrato il dott. marco morelli, che ha illustrato i progetti della banca dei territori attraverso i quali rafforzare il presidio della clientela con l’obiettivo di assicurare un deciso incremento della redditività, in risposta alla perdurante crisi che dal 2007 ha comportato una contrazione dei ricavi, l’aumento delle rettifiche su crediti e una previsione fino al 2012 di mancata crescita dei tassi .

In questo contesto oggettivamente non facile, il dott. morelli ha ribadito gli obiettivi che bdt intende raggiungere, dando continuità e accelerazione ai progetti avviati un anno fa (avvio del modello small business, aumento delle facoltà e autonomie in materie di credito e di gestione del personale, il portale abc ) e dando vita anche a nuovi come quello appena partito denominato “progetto giovani” o la “firma elettronica” che sarà inaugurata ad ottobre o ancora quello di prossima attuazione per lo sviluppo della vendita dei prodotti assicurativi (ramo danni e previdenza integrativa). anche in materia di strategia commerciale è stata annunciata dal nostro interlocutore la necessità inderogabile di ricorrere ad una diversa modalità di interazione col cliente, passando dalla mera vendita dei prodotti in filiale (dove i clienti entrano sempre meno) ad una nuova fase di contatto all’esterno in modo da assicurare una costante fase di dialogo per ascoltare le loro esigenze. l’azienda ha confermato la chiusura e/o l’accorpamento di 450 filiali che ad oggi, dice, non ancora individuate. in questo contesto abbiamo ribadito che dovrà essere prestata la massima attenzione alla gestione del personale, ai sistemi incentivanti più equi che valorizzino maggiormente il lavoro dei colleghi a diretto contatto con la clientela, al continuo aggiornamento e miglioramento dei prodotti, indispensabile per acquisire e mantenere la clientela. su tutti gi argomenti illustrati, pende anche il deciso contributo dei 5000 colleghi che saranno riconvertiti ai ruoli commerciali, impegnati ad assicurare il raggiungimento dei livelli di crescita dei ricavi; una leva indispensabile a nostro giudizio sarà una fase di formazione specifica e continua ed in tal senso abbiamo invitato l’azienda ad assicurarla. la delegazione di gruppo milano, 23 settembre 2011