Home Comunicati Comunicati 2013 Grazie ai tanti – che come noi – credono in un mondo...

Grazie ai tanti – che come noi – credono in un mondo migliore …

… e hanno deciso di sostenerci in modo tangibile !

In tempi difficili e gravidi di cattive notizie è con particolare soddisfazione che ne diamo almeno una buona : farà sicuramente piacere a tutti sapere che il numero di Colleghi che hanno deciso di unirsi a noi sostenendo la nostra attività – e con essa il nostro pensiero, i nostri principi, i nostri valori – è in costante aumento! 

Diciamo grazie a tutti quanti hanno reso possibile questo risultato che gratifica il lavoro di tutti e giunge quale importantissima conferma: sapere di essere nel giusto!

Scegliere di stare sempre dalla parte della verità e dell’interesse dei Lavoratori può risultare infatti difficile, a volte difficilissimo e particolarmente scomodo, specialmente quando gli altri Sindacati, “compagni di viaggio sulla stessa barca” hanno deciso di assumersi il ruolo di far digerire ai Lavoratori politiche ed accordi insostenibili e di zittire contemporaneamente chi li contrasta.

Grazie al Vostro consenso, continuiamo quindi sul nostro cammino con rinnovata energia, forti della consapevolezza che le Persone non accettano sempre passivamente tutto quanto viene deciso sopra le loro teste e sulla loro pelle, ma – guidate dalla propria capacità d’analisi – sanno capire quando è arrivato il momento di dire basta.

Rivolgiamo un invito a tutti i Lavoratori – anche ai Colleghi Sindacalisti delle altre Sigle – che sono in grave difficoltà con il loro senso di coerenza e coscienza: congiungiamo le nostre forze! … per trovare un’alternativa a questa deriva che sta introducendo un ambiente lavorativo che passa sopra a tutto, alle Persone – Clienti e Dipendenti – e che giova soltanto ai soliti pochi, che alla fine lasceranno soltanto macerie

Cambiare si può, un modo diverso di lavorare, di rapportarsi, di crescere è possibile e passa attraverso il dialogo, sempre e comunque, rifuggendo la contrapposizione pura e dura.

Aprirsi al dialogo, ascoltare “veramente” i Lavoratori, rapportarsi con modi più umili ed umani: è questo il segno della “vera grandezza” e mai come ora c’è bisogno di quella nella nostra Banca.

Grazie quindi a tutti quelli che, con noi ogni giorno, stanno rendendo possibile la realizzazione di un altro modo di fare sindacato, di lavorare, di essere Persone sempre, con la propria dignità ed individualità! 

Milano, 11 gennaio 2012

LA DELEGAZIONE TRATTANTE