Home Comunicati Comunicati 2009 Cessione banca depositaria : la falcri chiede garanzie totali per i colleghi...

Cessione banca depositaria : la falcri chiede garanzie totali per i colleghi di milano, torino e parma

70

Prot. nr. 125/2009 spett.le intesa sanpaolo s.p.a. direzione centrale del personale p.zza ferrari, 10 20121 milano la cessione dei servizi di banca depositaria costituisce un evento che preoccupa i colleghi di isgs, anche alla luce delle notizie pubblicate sui giornali nazionali e internazionali riferite espressamente all’operazione di vendita mentre nessuna comunicazione ufficiale è stata fornita alle parti sociali. precisato che sulle modalità di trasferimento dei suddetti lavoratori nel consorzio isgs la nostra organizzazione come sapete ha già espresso le proprie perplessità, ci corre l’obbligo di rilevare l’enorme impegno profuso negli ultimi 2 anni anche da questi colleghi per le attività straordinarie richieste dall’azienda che hanno consentito di espletare e completare la fusione intesa – sanpaolo. ciò premesso, con la presente desideriamo formulare alcune richieste al fine di rasserenare i colleghi coinvolti che da oltre un anno vivono nell’incertezza giornaliera e che a nostro giudizio meritano un intervento ufficiale e chiarificatore. in particolare : >conoscere il perimetro effettivo dell’operazione (sono coinvolti colleghi e attività su torino ( controlli di legge) – parma ( regolamenti – custody ) – milano ( fuad calcolo nav ) ; >qualunque sia, ribadiamo la richiesta che la cessione contrattuale all’acquirente possa avere luogo solo tramite espressa volontarietà del dipendente e comunque si esprime con forza che nulla vada a detrimento di garanzie occupazionali, condizioni contrattuali, percorsi di carriera, eventuali finestre di rientro, mantenimento delle condizioni di agevolazione su c/c, mutui (già accesi e non ), previdenza integrativa, assistenza sanitaria ; >stabilizzazione dei tempi determinati . nell’attesa della risposta che auspichiamo esaustiva, porgiamo distinti saluti. milano, 11 novembre 2009 la delegazione trattante di gruppo