Home Comunicati Comunicati 2014 AL VIA IL CONFRONTO SULLE PROCEDURE BANCA PROSSIMA E INTESA SANPAOLO PREVIDENZA

AL VIA IL CONFRONTO SULLE PROCEDURE BANCA PROSSIMA E INTESA SANPAOLO PREVIDENZA

Il 9 ottobre 2014 si sono tenuti gli incontri con le Delegazioni Aziendali relativi all’avvio delle procedure inerenti Banca Prossima e Intesa Sanpaolo Previdenza.

Banca Prossima

Saranno conferiti in Banca Prossima i rami d’azienda attinenti alla clientela no profit di Intesa Sanpaolo e Banco di Napoli.
Gli attuali 60 punti commerciali di Banca Prossima verranno incrementati di 15 unità per rendere più funzionale il presidio territoriale.
Saranno coinvolti 130 Colleghi e 17.000 clienti per Intesa Sanpaolo, 30 Colleghi e 6.000 clienti per Banco di Napoli.
Dei circa 1000 Colleghi ad oggi colloquiati ne sono stati individuati 138 e le selezioni stanno proseguendo per raggiungere l’organico previsto.
L’effetto giuridico del conferimento di ramo d’azienda è previsto per il 24 novembre, data in cui i Colleghi diventeranno a tutti gli effetti dipendenti di Banca Prossima; ma già a partire dal 20 ottobre saranno coinvolti nella fase di passaggio consegne e percorso formativo.
Saranno mantenuti i trattamenti aziendali tempo per tempo vigenti, ivi compresi gli attuali regimi di previdenza complementare e l’assistenza sanitaria in essere.
Il confronto proseguirà il 4 novembre anche per approfondire, su richiesta Aziendale, aspetti inerenti le modalità ed i trattamenti per lo svolgimento dell’attività commerciale.
Unisin a questo proposito ha ribadito la necessità di una corretta applicazione della normativa contrattuale vigente.

Intesa Sanpaolo Previdenza Sim
Il conferimento a Intesa Sanpaolo Vita del ramo d’azienda relativo alla gestione di forme pensionistiche complementari di Intesa Sanpaolo Previdenza Sim e dalla fusione in Intesa Sanpaolo delle restanti attività coinvolgerà 24 Colleghi.
Di questi 17 passeranno a Intesa Sanpaolo Vita, mentre 7 saranno ricollocati in Intesa Sanpaolo.
Il 15 ottobre prossimo è previsto un ulteriore incontro per esaminare le ricadute sul personale interessato relative all’applicazione del contratto collettivo del settore assicurativo, previdenza complementare, assistenza sanitaria e condizioni agevolate.

Argomenti affrontati sempre nel corso dell’incontro odierno:

Lecoip
Abbiamo chiesto all’Azienda di integrare le informazioni presenti nella intranet aziendale per meglio chiarire i molti dubbi circa le ricadute fiscali del Piano di Investimento ed evidenziato le numerose difficoltà operative riscontrate nella procedura.
L’Azienda ha ribadito che si sta attivando per risolvere la problematica legata al mancato aggiornamento dei documenti d’identità e al blocco operativo per i conti radicati su Banca Fideuram dovuto al diverso calcolo Mifid.
In merito ai provvedimenti disciplinari di sospensione ed alla conseguente perdita dei benefici del Piano di Impresa, Unisin ha sottolineato con forza la necessità di trovare adeguate soluzioni che mitighino tale impatto, salvaguardando almeno la quota base di azioni assegnata.

Giornate di solidarietà
Le giornate di solidarietà obbligatoria fruite fino a settembre 2014 e le giornate di solidarietà volontaria fruite nel 2013, saranno liquidate nel mese di ottobre.
Per le giornate di solidarietà volontaria fruite nel 2014, Unisin ha chiesto all’Azienda, qualora la delibera del Comitato del Fondo di Solidarietà tardasse, di anticiparne l’importo.

Verifica Accordo 14 luglio 2014
Le domande di pensionamento pervenute sono complessivamente 113, sono stati così raggiunti i numeri previsti.
Nel rispetto degli accordi, come peraltro più volte sollecitato da UNISIN, l’Azienda ha confermato che procederà a nuove assunzioni, per le quali fornirà successiva informativa.

Milano, 13 ottobre 2014

La Delegazione Trattante

Scarica: