Nella giornata di ieri 6 dicembre si è svolto un incontro di verifica delle fasi di applicazione dei trattamenti previsti dal Protocollo 15/11/2017.

ORARIO DI LAVORO

Con la migrazione procedurale verrà applicato l’orario di lavoro del Gruppo Intesa Sanpaolo (8.25 -16.55). Anche le filiali accorpate acquisiranno l’orario della filiale accorpante, mentre le altre filiali mantengono l’attuale orario. Le strutture di Sede applicheranno il nuovo orario dal 1 gennaio.

È in corso di progressiva distribuzione il cartellino badge elettronico.

Abbiamo richiesto di verificare la situazione dei permessi ex festività non ancora fruiti, in quanto le normative delle ex Banche Venete erano differenti, mentre la previsione del CC2L prevede che, qualora vi siano permessi ex festività non fruiti, l’Azienda provvederà all’automatica sostituzione delle prime giornate di ferie fruite nell’anno solare.

Dalla migrazione ovvero dal 11 dicembre tutte le anagrafiche dei colleghi saranno su Intesap.

( Procedura dedicata al portale presenze assenze del lavoratore ) e a breve l’azienda prevederà un piano di comunicazione, attraverso news e informative per spiegare il funzionamento di INTESAP.

L’Azienda ci ha informati che le funzionalità relative a tutto ciò che concerne l’orario (SAPTIME, cioè presenze/assenze, causali di permessi, ecc.) saranno disponibili dal 22 gennaio con effetto dal 1/1/2018.

Per quanto riguarda i rinnovi dei part time in scadenza a fine anno l’Azienda, ribadendo la disponibilità ad prorogarli fino alla fine di marzo, ha chiarito che le colleghe/colleghi devono comunque presentare richiesta scritta: invitiamo quindi tutti i part time interessati a inoltrare immediatamente domanda di rinnovo tramite l’apposito modulo.

Nella settimana prossima verrà pubblicata la circolare aziendale al riguardo, che conterrà tutti i link necessari per recuperare le normative del contratto di secondo livello sulle diverse materie, compresa la modulistica per eventuali richieste di flessibilità di orario, rimodulazione del part time, domanda di trasferimento, autocertificazione della malattia di un giorno, ecc.

TRATTAMENTI ECONOMICI

L’assetto retributivo previsto dall’accordo avrà decorrenza 1° gennaio 2018. Abbiamo richiesto che venga inviata una comunicazione ai colleghi riguardo alla spiegazione della voce retributiva “Assegno ex Protocollo 15 novembre 2017”. Abbiamo richiesto che i trattamenti di reperibilità/intervento previsti nell’accordo anche per SEC vengano applicati a decorrere dal 15/11/17; l’Azienda si è riservata una risposta nelle prossime settimane.

I patti di non concorrenza e stabilità, sia quelli in scadenza che non in scadenza, verranno valutati singolarmente dall’Azienda alla luce delle proprie esigenze gestionali. Il riconoscimento dei trattamenti economici relativi all’ex premio di rendimento e assegno di anzianità già maturati al 30 giugno 2017, previsti dalla norma transitoria dell’accordo, verrà effettuato con la busta paga di dicembre, salvo che i termini di erogazione dei precedenti CIA siano nel 2018. Ad es.per i colleghi di BancApulia in attesa del premio ex rendimento l’Azienda ci ha assicurato che farà il possibile affinchè venga pagato con il cedolino di dicembre. Per quanto riguarda il riconoscimento degli inquadramenti già maturati al 25 giugno 2017, l’azienda ha comunicato che sono ancora in corso le verifiche.

Chiediamo ai nostri iscritti di segnalarci il proprio caso se al 30/06/2017 il livello inquadramentale non fosse in linea con il Cia. L’Azienda ha comunicato che slitterà a febbraio il pagamento previsto a novembre dell’assegno per figli portatori di handicap per il Gruppo ex Banca Popolare Vicenza, in base alla normativa del Contratto Integrativo ex Popvi e come stabilito dall’accordo 13/7/2017 (€ 6.000 per figli nell’anno scolastico 2017-2018); uscirà apposita comunicazione con le indicazioni per l’inoltro delle richieste. In questo caso l’applicazione della normativa al riguardo del contratto di secondo livello avrà decorrenza dal 2019.

DISTACCO

L’Azienda ha confermato che in questa prima fase di assegnazione a diverse società del Gruppo es. ISGS, CR Veneto, ecc.) non procederà a cessioni di contratti individuali. Pertanto i colleghi saranno in “distacco” e nei prossimi giorni verranno anche consegnate le relative lettere.

Su questo punto abbiamo rappresentato all’Azienda la carenza organizzativa  sia nell’informare con tempestività i colleghi delle varie assegnazioni sia per le modalità.

Per ASSISTENZA SANITARIA, FONDO PENSIONI, CONDIZIONI AGEVOLATE, CIRCOLO RICREATIVO la Banca si sta adoperando per dare attuazione alle previsioni contenute nel Protocollo vigente.

Milano 07 dicembre 2017

La delegazione trattante

Unisin Falcri-Silcea-Sinfub

SCARICA COMUNICATO

Articolo Precedente5/12/17 INTEGRAZIONE DELLA CASSA DI PREVIDENZA SANPAOLO NEL FONDO BANCO DI NAPOLI
Articolo SuccessivoAGGIORNAMENTO SUL FONDO PENSIONI COMIT – Dicembre 2017