Home NEWSLETTER NEWSLETTER-ISCRITTI Unisin Informa 13/2019 – People Care e Servizi alla Persona – Punto...

Unisin Informa 13/2019 – People Care e Servizi alla Persona – Punto di Ascolto – Buono Pasto Elettronico – SET – Complessità Portafogli

People Care e Servizi alla Persona

Il 15 maggio scorso l’Azienda ha presentato al Tavolo Sindacale i risultati ed i progetti dell’Ufficio People Care.

Nel corso dell’ultimo anno questa struttura si è attivata per svolgere una mappatura di tutti i soggetti che nel Gruppo forniscono servizi per le persone, ricostruendo un quadro molto variegato e complesso.

Nello stesso tempo l’Osservatorio People Care ha avviato una ricognizione rivolta a 35 delle maggiori aziende italiane ed estere, bancarie e non bancarie. I risultati di tale attività hanno consentito di ricostruire un panorama esterno sulle soluzioni ed i metodi adottati per favorire il benessere delle persone, per organizzare i sistemi di welfare aziendale e per comunicarli efficacemente ai destinatari.

Infine lo sguardo si è rivolto nuovamente ai lavoratori di ISP, attraverso interviste e workshop, per comprenderne le caratteristiche, le peculiarità territoriali, i bisogni e per ricercare le cause del disagio quando manifestato.

Il risultato finale di questa attività si avrà verso la fine del 2019 e porterà all’implementazione di una nuova e corposa sezione del portale People denominata “Servizi alla Persona”. Sarà organizzata in 4 macro aree e costituirà l’accesso a tutti i servizi alla persona presenti in azienda, nonché lo strumento più semplice per individuare ed attivare le misure di conciliazione vita lavoro, i permessi e le provvidenze economiche e per gestire la propria modalità di adesione ai fondi ed ai circoli ricreativi.

I dettagli saranno forniti successivamente in quanto l’interfaccia è ancora in costruzione ma le OO.SS si sono già confrontate attivamente con l’azienda, segnalando miglioramenti ed implementazioni utili ad una fruizione il più possibile rispondente ai reali bisogni dei lavoratori, come la selezione automatica dei contenuti più adatti all’utente in base al proprio profilo personale o l’aggiunta di link e percorsi facilitati ai portali dei fondi e dei circoli.

Punto di Ascolto

Nel corso del 2019 partirà un servizio interno di ascolto per i colleghi in difficoltà. Si tratta di una previsione del Piano Industriale e l’azienda, sempre ad opera dell’Ufficio People Care, avrebbe individuato nell’ingaggio di un provider esterno la modalità più consona e rispettosa della privacy per provvedervi.

La modalità standard utilizzata dai maggiori gruppi europei ed internazionali è l’Employee Assistance Program, metodo certificato e già sperimentato che consiste nella creazione di un numero di telefono dedicato che intercetta la richiesta di aiuto ed alla quale eventualmente segue un’attività di counseling ed orientamento calibrata in base alle esigenze specifiche della persona.

Il servizio si articolerà in 3 aree specifiche: supporto psicologico, socio-assistenziale e legale fiscale. Sarà a disposizione dei colleghi all’inizio del prossimo anno, mentre il 2019 vedrà il lancio di una versione pilota per una platea ristretta.

Le Organizzazioni Sindacali hanno rimarcato con forza la necessità di selezionare un fornitore esterno di qualità adeguata, in grado di garantire elevati livelli di professionalità, serietà e riservatezza. Il tema estremamente delicato e la natura stessa dell’iniziativa, ci impegnano in uno stretto monitoraggio delle modalità adottate e dei risultati.

Buono pasto elettronico

Si conferma che i gestori dei buoni pasto elettronici rimarranno gli stessi di quelli cartacei. Per la sola Day sarà necessario attivare le ricariche passando la tessera nel pos del negoziante. Questo potrà essere fatto mensilmente o alla prima occasione di spesa e comunque nessun credito andrà mai perso.

Le carte saranno utilizzabili dal primo luglio ed il loro credito residuo sarà sempre monitorabile attraverso i portali e le app mobile dei fornitori.

Per i dettagli si rimanda alla mail di chiarimento recentemente inviata dall’azienda.

SET

In seguito ad alcune imprecisioni nell’attribuzione individuale e puntuale dei requisiti IVASS che influiscono sulla modulazione dell’erogazione, l’azienda ha dovuto ricalcolare gli importi del SET per 270 colleghi.

Circa 50 persone avranno un incremento, mentre i restanti 220 vedranno una riduzione del premio. Chi ha già ricevuto la prima lettera con l’importo riceverà una comunicazione integrativa con la misura corretta.

Complessità portafogli

La nuova complessità dei portafogli sarà comunicata presumibilmente nel corso della prossima settimana.

SCARICA IL COMUNICATO