Home Comunicati Comunicati 2014 TRIMESTRALE AREA MILANO PROVINCIA – Novembre 2014

TRIMESTRALE AREA MILANO PROVINCIA – Novembre 2014

40

Lo scorso venerdì 14 novembre si è svolto a Sesto San Giovanni l’incontro trimestrale, presso l’Area Milano Provincia, del quale vi riportiamo di seguito i principali temi trattati:

NUOVO MODELLO DI SERVIZIO
L’illustrazione è stata effettuata dal Capo del Personale della Direzione Regionale dott. Martinoia. La nuova struttura prevede, all’interno delle 7 Aree Regionali, l’individuazione dei Direttori d’Area Retail, Personal ed Imprese, che coordineranno i relativi tre segmenti.
L’Area Milano Provincia sarà composta da:
17 Aree Retail con 186 Filiali suddivise in
Filiali Hub (con attività transazionale completa a 360°, casse tradizionali aperte tutto il giorno, casse selfassistite, ATM/MTA)
Filiali Semplici (con casse aperte fino alle 13.00)
Filiali Commerciali (agenzie dedicate alla sola consulenza)
9 Aree Personal con 70 Filiali di cui 34 a “scala” (unico punto operativo) e 36 “distribuite” (con più punti operativi costituenti un’unica filiale) in entrambi i casi con l’assegnazione di proprio codice UOG.
2 Aree Imprese con 14 Filiali ove opereranno ca. 170 gestori supportati da ca. 160 addetti (in entrambi i casi comprensivi di quelli provenienti dagli SB.)

CAPO AREA
Il Capo Area, dott. Lazzarotto, ha sottolineato come, nonostante il perdurare del periodo di crisi, l’Area si sia distinta per i complessivi risultati commerciali e reddituali, risultando inoltre, nel periodo agosto-settembre, la prima Area della Banca per qualità dei servizi (SeiOk).
Ricordiamo che tali risultati sono stati possibili grazie al lodevole e costante impegno dei Colleghi, che si trovano a dover gestire innumerevoli criticità quotidiane.
Siamo stati informati del nuovo progetto “Insieme per la crescita” che vedrà coinvolte 33 filiali, alle quali se ne aggiungeranno altre 55 entro fine anno. Al momento non esprimiamo valutazioni in merito in attesa di recepire le eventuali istanze dei Colleghi coinvolti che ci impegniamo a raccogliere e quindi ritornare in argomento alla prima occasione utile.

SICUREZZA
Abbiamo preso atto che dal 1 gennaio al 31 ottobre 2014 è proseguito il trend decrescente del numero delle rapine, con soli 3 eventi criminosi consumati e 2 tentati.
In diverse filiali sono stati effettuati, o lo saranno a breve, interventi di revisione ed implementazione dei sistemi di protezione dei bancomat, caveaux ed impianti di allarme e sicurezza.
Accogliendo la nostra precedente richiesta, entro la fine dell’anno verrà installato, nell’unità produttiva di Vimodrone, almeno il G.S.S. (video sorveglianza remota).
Da parte nostra analoga richiesta di intervento è stata avanzata anche per le altre realtà recentemente oggetto di eventi criminosi.
Nel corso dell’incontro abbiamo espresso anche forte perplessità e preoccupazione in merito alla possibilità, tutt’altro che remota, che nelle filiali con numero limitato di addetti rimanga una sola risorsa, seppur con l’installazione del pulsante anti-malore. A nostro giudizio questo semplice accorgimento non soddisfa i requisiti relativi agli aspetti di tutela della sicurezza e della salute in capo all’Azienda.

IMMOBILI
In attuazione del nuovo Modello di Servizio, sono in corso gli approntamenti e/o riallocazioni delle Filiali Imprese, i cui lavori, ci dicono, dovrebbero concludersi entro il 19 gennaio 2015.
Prosegue il monitoraggio nelle strutture interessate della presenza di gas Radon, ancorché con rilevazioni al di sotto dei limiti di legge, nonché l’esecuzione delle opere di messa in sicurezza in quelle con presenza di amianto.
Grazie al nostro pressante interessamento, proseguono i monitoraggi ambientali dei cattivi odori nella filiale di Rho Largo don Rusconi, con l’attuazione di graduali interventi volti a risolvere definitivamente il problema.
Nella filiale di Meda via Solferino, colpita da ripetuti allagamenti, si procederà alla chiusura del locale archivio.

ORGANICI
Dalla documentazione rassegnataci dall’Azienda si evince che al 30 settembre 2014 l’Area contava 2.875 risorse, dalle quali andranno dedotti gli 11 colleghi – full time – nel frattempo già stati destinati a Banca Prossima.

EXPO 2015
Sono iniziati e proseguiranno i colloqui per identificare le risorse da destinare al padiglione ed al presidio previsti per l’evento che, aggiungiamo noi, rappresentano un ulteriore depauperamento, seppur temporaneo, degli organici già insufficienti.

Nonostante l’apprezzabile attenzione riservataci dai Responsabili delle funzioni di Area/Regione presenti, dobbiamo constatare che alle diverse domande poste per conto dei Colleghi non ci sono state fornite chiare ed esaustive risposte. Rimane certo invece il disagio e la preoccupazione dei Lavoratori coinvolti in questo ulteriore “riassetto” aziendale.

Prima del 19 gennaio 2015, data di avvio del nuovo progetto, è in programma un ulteriore incontro dal quale ci aspettiamo di avere puntuali e precisi chiarimenti sui cambiamenti concreti e sulle modalità organizzative rivenienti dall’applicazione del nuovo modello nonché sulle eventuali ricadute per il Personale interessato.

Sesto S.Giovanni, 20 novembre 2014

COORDINATORI AREA MILANO PROVINCIA

INTESASANPAOLO UNITA’ SINDACALE FALCRI – SILCEA

Scarica: