Home Comunicati Comunicati 2021 Requisiti e regole per le lavoratrici “dipendenti”.

Requisiti e regole per le lavoratrici “dipendenti”.

249

Con l’approvazione della legge di previsione di Bilancio 2021 è stata prorogata la possibilità, per le sole donne, di accedere alla pensione utilizzando la c.d. “Opzione Donna”.

Ricordiamo che questa forma di pensionamento è stata introdotta in via sperimentale nel 2004 (!) e poi prorogata più volte.

REQUISITIPer le lavoratrici dipendenti i requisiti necessari per avvalersi di questa forma pensionistica – da perfezionare entro il 31 dicembre 2020 – sono 58 anni di età anagrafica (almeno) e 35 anni di contribuzione (almeno). 

Le lavoratrici che abbiano perfezionato i requisiti entro il 31 dicembre 2020 potranno chiedere di esercitare il diritto al pensionamento in qualsiasi momento, anche dopo tale data (di fatto si “cristallizza” il diritto).

FINESTRA MOBILEIl pagamento del primo rateo pensionistico avverrà decorsi 12 mesi dalla data di maturazione dei requisiti.

SPERANZA DI VITAAl requisito anagrafico non devono essere applicati gli adeguamenti riguardanti la “speranza di vita”.

CALCOLO ASSEGNOÈ fondamentale tener presente che il calcolo dell’assegno pensionistico sarà effettuato esclusivamente con il metodo CONTRIBUTIVO, altamente penalizzante rispetto al metodo misto.

CONTRIBUZIONESono validi tutti i periodi coperti da contribuzione accreditati a qualsiasi titolo (obbligatori, ricongiunzione, volontari, figurativi, riscatto, compreso il “riscatto laurea light”).

Sono esclusi i contributi accreditati per malattia e per disoccupazione.

Ai fini del calcolo, inoltre, non si applicano i benefici previsti per l’accredito figurativo di alcuni periodi relativi all’assistenza e all’educazione dei figli fino al sesto anno d’età.

In caso di contribuzione in gestioni diverse (obbligatoria e separata) è necessario ricorrere alla “ricongiunzione”, essendo esclusa la possibilità di utilizzare il “cumulo”.

28 gennaio 2021

LIBERO UNISIN – FALCRI SILCEA SINFUB

Scarica comunicato in PDF