Home NEWSLETTER NEWSLETTER-ISCRITTI Progetti…Senza Fissa Dimora

Progetti…Senza Fissa Dimora

News dai Territori – Coordinamenti RR.SS.AA. Intesa Sanpaolo Toscana

Lunedì 24 Giugno si è svolto a Milano l’incontro con le Delegazioni trattanti in merito ai processi di ristrutturazione che coinvolgeranno complessivamente 5.000 colleghi e che l’Azienda ha definito nel Piano Industriale capacità produttiva in eccesso.

Nell’incontro è stata confermata la costituzione di un polo Pulse a Viareggio, ancorché risulti ancora in corso l’individuazione di locali idonei. Siamo ormai a luglio e ancora questo risulta un progetto sul quale non ci sono sufficienti certezze; come mai invece, già da tempo, sono stati contattati dal personale i colleghi individuati per essere destinati alla nuova struttura? Possibile che i dipendenti vengano contattati per un progetto di cui ancora oggi non si conoscono né sede, né tempi di realizzazione? Perché se invece si tratta di un semplice rinvio, nel rispetto degli interessati, non se ne parla?

Le continue ristrutturazioni, chiusure e accorpamenti di filiali, variazioni di orario di apertura degli sportelli, focalizzazione sulla creazione di Filiali On Line, Gestori da remoto e Pulse, modelli di servizio che sembrano mutare con le stagioni, rendono complesso e difficile un processo di comprensione del cambiamento e creano nei colleghi incertezza e paura per il futuro, rendendo il clima di lavoro teso e non costruttivo. Non può essere questo ciò che vuole un Gruppo come il nostro!

Per queste OO.SS. il mantenimento dei livelli occupazionali è obiettivo irrinunciabile, tuttavia riteniamo che un Piano d’Impresa, per quanto innovativo e sfidante, non sia lungimirante se la sua attuazione rischia di avvenire con la disgregazione di una categoria che esprime una professionalità indispensabile per una corretta e sana gestione del risparmio e del credito, nonché per un efficace presidio della legalità.

Ad oggi purtroppo non possiamo che denunciare la non sufficiente trasparenza verso le colleghe e i colleghi in una fase delicatissima di cambiamento, che crea ansie e incertezze, e la mancata informativa a queste OO.SS. che rappresentano i lavoratori sul territorio toscano su tempistiche, numero dei lavoratori coinvolti, luogo di lavoro e qualità dello stesso per quanto attiene ai progetti avviati e di prossima attuazione.

Ci aspettiamo che nei prossimi incontri trimestrali delle Aree toscane ci sia il dovuto spazio per approfondire fra gli altri temi: le evoluzioni della Rete, gli effetti dell’accordo sulle uscite per esodo e pensionamento e di quello sui percorsi professionali stante la riportafogliazione, oltre a conoscere tempi di realizzazione dei principali progetti attuati sul nostro territorio (Fol, gestori da remoto, Pulse) e i colleghi coinvolti oggi e in prospettiva.

Riteniamo fondamentale per l’efficacia delle relazioni con l’Azienda sul territorio, che il confronto in sede di incontri di Trimestrale debba avvenire con chiarezza, completezza e fornendo risposte esaustive.

SCARICA IL COMUNICATO