Home Comunicati Comunicati 2020 Mentre il medico studia, il malato…muore

Mentre il medico studia, il malato…muore

News dai Territori – I Coordinatori Area RR.SS.AA. UNISIN – Regioni Puglia Campania Calabria/Basilicata

A proposito degli eventi legati al Coronavirus, col nostro pieno e consueto spirito costruttivo, non possiamo sottacere la tardività e in alcuni casi l’inesistenza, di interventi logistici e funzionali, posti in essere nell’ambito della Direzione Regionale Puglia, Campania, Calabria, Basilicata e la scarsa formazione mostrata da alcuni Responsabili di Filiale e di Struttura del territorio.

Non è possibile che ancora oggi:
– Non è stata data univoca e dedicata formazione ed informazione ai Direttori per lo stato di emergenza che viviamo (a titolo di esempio Giovedì 5 Marzo il ns Coordinatore di Area Puglia è dovuto intervenire in una Filiale New Concept di Bari dove la Direttrice , noncurante delle disposizioni vigenti, faceva assistere n.6 Colleghi ad una video-lync, trasmessa sull’unico monitor presente nella sua stanza e in quella del Coordinatore di Relazione, attaccati l’uno all’altro senza il rispetto di alcuna distanza di sicurezza); la Filiale Exclusive di Barletta non è da meno con una Direttrice che addirittura effettua controlli a distanza minacciando trasferimenti in mancanza di minimo 7 appuntamenti al giorno (in corso la segnalazione alla casella iosegnalo@intesasanpaolo.com
– Direttori coraggiosi di altre Filiali new concept, che più di tutte sono esposte per concezione organizzativa all’aggressione di questo virus, nella totale mancanza di direttive al riguardo, stanno apprestando d’iniziativa accorgimenti per evitare danni irreparabili (attraverso distanziamento delle postazioni a bassa privacy, intervallando le sedute del coworking, ecc.);
– Alcuni Direttori di Area, incuranti della precaria situazione, continuano a compulsare per gli appuntamenti senza specificare come si possa portare a termine una consulenza e poi una vendita nei 15 minuti prescritti dalla vigente normativa;
– Inopportune inoltre le esortazioni, in Live cast con più Colleghi riuniti a stretto gomito innanzi ad un unico monitor (e quindi contro ogni elementare norma sanitaria del momento) a far sottoscrivere polizze salute in questo delicato momento. Vogliamo sicuramente credere che tale affermazione sia derivata da un momentaneo eccesso di enfasi commerciale, dimenticando per un istante quella stelletta che noi di Intesa portiamo con orgoglio sul bavero della giacca …… quella dell’etica;
– Esigiamo subito la predisposizione di igienizzante per le mani da mettere a disposizione dei Colleghi con dispenser dedicato; inoltre occorre sostituire tutti i rotoloni con salviettine usa e getta nei bagni; SVEGLIA!!!
– Occorre contingentare l’ingresso! Ottimo! Ma come??? Attenzione poi: ricordiamo che tutte le filiali (Retail, Imprese ed Exclusive) sono chiuse il pomeriggio al pubblico, previsione derogabile eccezionalmente solo per motivate e indifferibili ragioni!!!
– Il piano di pulizie straordinarie annunciato quando viene posto in essere???
– Indispensabile inoltre lo steward nelle Filiali più complesse che possa presidiare un regolare flusso della clientela agli ingressi.

SCARICA IL COMUNICATO