Home Comunicati Comunicati 2009 L’unitÀ di un popolo sa trasformare l’argilla in oro

L’unitÀ di un popolo sa trasformare l’argilla in oro

105

Un antico proverbio cinese dice : l’unitÀ di un popolo sa trasformare l’argilla in oro. da qualche giorno stiamo ricevendo notizie, seppur contrastanti,in merito a presunti “inviti” a non sottoscrivere la petizione spontaneamente promossa dai colleghi per il ritiro della firma apposta dalle 8 oo.ss. il 23 marzo 2009 sull’accordo relativo alla costituzione della società consortile attraverso la cessione del ramo d’azienda. ci rifiutiamo di credere che qualcuno possa anche solo lontanamente fare ricorso a simili squallidi espedienti nel tentativo di arginare una più che legittima iniziativa dei colleghi, soprattutto perchè la storia insegna come sia piuttosto arduo, ma soprattutto inutile, tentare di sopprimere da parte di pochi, tanto la comprensibile protesta di 8500 persone oggi direttamente coinvolte nella società consortile, quanto la auspicata e auspicabile solidarietà di tutti gli altri. ricordiamo che ogni tentativo di coartazione della propria libertà (o anche solo l’esercizio di pressioni in tal senso) può, anzi deve, essere segnalato alle organizzazioni sindacali : anche e soprattutto la falcri invita i colleghi a segnalare qualunque situazione presenti le caratteristiche sopraindicate. con l’occasione invitiamo i colleghi della banca che intendono sostenere la petizione, a scegliere venerdì 3 aprile san riccardo (nome di origine germanica che significa audace/potente) quale giorno per sottoscriverla. tutti. i rappresentanti f.a.l.c.r.i. dei servizi centrali di torino e moncalieri la petizione puo’ essere sottoscritta on line anche da questo sito. cerca il box per firmarla.