Home NEWSLETTER NEWSLETTER-ISCRITTI LUNEDI’ 18 MAGGIO: NUOVE INCOMBENZE E MAGGIORI RISCHI

LUNEDI’ 18 MAGGIO: NUOVE INCOMBENZE E MAGGIORI RISCHI

Lunedì prossimo riapriranno buona parte delle attività economiche in tutta Italia e temiamo che sarà l’ennesima giornata… “complicata”.

I clienti sono sempre più esasperati a causa di una campagna mediatica che ha creato l’aspettativa di finanziamenti velocissimi e semplici, mentre molto spesso si imbattono in una realtà completamente diversa, scaricando le loro delusioni e le loro frustrazioni sui lavoratori bancari totalmente incolpevoli.

In questi giorni abbiamo registrato frequenti assembramenti della clientela in molte piazze e deprecabili atti di violenza, insulti, minacce ed intimidazioni, e questo nonostante l’accesso alle filiali da parte della clientela avvenisse esclusivamente mediante appuntamento, modalità operativa che proseguirà per tutta la prossima settimana e che richiediamo venga mantenuta anche per quelle successive.

Purtroppo si è largamente diffusa l’idea che da lunedì 18 maggio si potrà accedere nelle agenzie di tutti gli istituti di credito liberamente, cosa non vera e che genererà confusione e difficoltà di gestione rispetto agli ingressi nelle nostre filiali.

A tutte queste difficoltà a volte se ne aggiungono anche altre estemporanee, come quella recentemente introdotta nella sola Lombardia –per ora-, che prevede la rilevazione della temperatura corporea per tutti i lavoratori prima di accedere nei luoghi di lavoro, misura alla quale dovrà necessariamente conformarsi anche il nostro Gruppo (peraltro i termoscanner sono già in uso nei palazzi di direzione).

Come OO.SS, vista la situazione non certo rosea, chiediamo:

  • l’impiego di steward o guardie giurate per supportare la gestione dell’accesso della clientela in una fase delicata di riapertura delle attività
  • una campagna di informazione rivolta alla clientela sul perdurare del servizio per appuntamenti, utilizzando anche i media nazionali

Riteniamo indispensabile un intervento urgente in tutto il Gruppo perché i prossimi giorni saranno molto critici e non possono essere sottovalutati i rischi di assembramento ed il ripetersi di episodi di violenza.

La tutela e la sicurezza dei colleghi sui luoghi di lavoro sono precisi obblighi aziendali, che devono essere assicurati sempre ed in ogni contesto.

I lavoratori bancari sono in prima linea per contrastare il nuovo disagio economico e rilanciare il paese, devono poterlo fare in sicurezza.

Milano, 15 maggio 2020

Delegazioni Trattanti Gruppo Intesa Sanpaolo

FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

 

COMUNICATO IN PDF