Home NEWSLETTER NEWSLETTER-ISCRITTI-INTRUM INTRUM ITALY : Incontro con l’Azienda

INTRUM ITALY : Incontro con l’Azienda

25.11.2022 – PRESSIONI COMMERCIALI: siamo tornati sul problema, in particolare per il comparto Small Unsecured e non solo, in relazione ai report richiesti, addirittura giornalieri, e al modo in cui vengono condotte le riunioni di steering, talvolta lesivo della dignità dei lavoratori a causa dei confronti impropri effettuati in presenza del team. Pur ribadendo l’importanza dei processi orientati agli obiettivi, l’Azienda ha riconosciuto che i singoli comportamenti manageriali sbagliati vanno corretti. Come OO.SS. abbiamo chiesto un intervento deciso in tal senso ma abbiamo ribadito che, alla luce del vigente Accordo Nazionale sulle “Politiche Commerciali”, anche la richiesta di report con una frequenza eccessiva e/o con dati già disponibili all’Azienda non è dal nostro punto di vista accettabile. Abbiamo anche chiesto maggiore trasparenza rispetto agli obiettivi di team da raggiungere, che riteniamo inoltre vadano dimensionati con più attenzione secondo la natura dei diversi portafogli e comparti. Ci attendiamo che l’Azienda intervenga rapidamente per far cessare le pratiche scorrette e i comportamenti inadeguati. In caso contrario assumeremo, in coerenza con le previsioni contrattuali, tutte le possibili iniziative utili alla tutela dei lavoratori.

RICHIESTA DI UN BONUS AGGIUNTIVO: Alla luce del recente innalzamento della soglia fiscale per i fringe benefit ex art. 51 c.3 da parte del Governo abbiamo chiesto all’Azienda di valutare la possibilità di erogare un nuovo bonus di importo analogo a quello già erogato a settembre. Abbiamo evidenziato l’importanza che avrebbe tale iniziativa a fronte del galoppante incremento del costo della vita nell’attuale delicato momento storico. L’Azienda si è riservata e il confronto proseguirà nelle prossime settimane. Intanto la soglia fiscale in ZWelfare è stata aggiornata alle previsioni del Decreto Aiuti Quater pubblicato venerdì scorso in G.U.

ALI: L’Azienda si è detta favorevole alla proroga sine die per i dipendenti Intrum già soci. A breve verrà sottoscritto un accordo applicativo da parte delle Fonti Istitutive del Circolo sul tavolo ISP.

RLS: Abbiamo sottoscritto un accordo di proroga fino al 31 dicembre 2023 del vigente accordo che norma transitoriamente il ruolo dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza. Nei prossimi mesi lavoreremo per pervenire alla prevista indizione delle elezioni.

PROGETTO PLUTONIO: a proposito dei chiarimenti da noi richiesti l’Azienda ha sottolineato che si tratta di un progetto pilota e che a breve ci fornirà ulteriori dettagli.

RUOLI E PERCORSI PROFESSIONALI: Abbiamo sollecitato l’Azienda a calendarizzare una trattativa sul tema essendo il vecchio accordo, tuttora vigente, ormai inadeguato all’attuale realtà aziendale. Come OO.SS. abbiamo sottolineato l’importanza di dotarci di un nuovo strumento che promuova la crescita e la valorizzazione dei lavoratori di Intrum Italy.

Le Segreterie degli Organi di Coordinamento Intrum Italy

FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Scarica comunicato in PDF

 

Articolo PrecedenteEmilio Contrasto: tutti insieme contro la violenza contro le donne e la violenza di genere
Articolo SuccessivoUna Tantum 500 euro Accordo 22 novembre e informativa sui 500 euro già erogati a settembre 2022