Home NEWSLETTER NEWSLETTER-ISCRITTI-COORD-CENTRO-ISOLE GREEN PASS: al via le modalità applicative per la verifica

GREEN PASS: al via le modalità applicative per la verifica

Nel corso dell’incontro odierno l’Azienda ha illustrato verbalmente le modalità applicative del provvedimento legislativo che ha introdotto l’obbligo del Green Pass in ambito lavorativo e le conseguenti verifiche in capo ai datori di lavoro.

Quanto rappresentato sarà oggetto di una Circolare Aziendale e di Faq in corso di emanazione.

Siamo in un ambito di mera applicazione di legge e di prescrizioni della Presidenza del Consiglio.

In caso di mancata esibizione del green pass è prevista la sospensione del trattamento economico, mentre “Nel caso in cui il lavoratore acceda al luogo di lavoro senza green pass, il datore di lavoro deve poi effettuare una segnalazione alla Prefettura ai fini dell’applicazione della sanzione amministrativa. Infatti il lavoratore che accede al luogo di lavoro senza green pass è soggetto, con provvedimento del Prefetto, a una sanzione amministrativa che va da 600 a 1.500 euro. Vengono poi applicate anche le sanzioni disciplinari eventualmente previste dai contratti collettivi di settore.” (Faq Governo 12 ottobre) https://www.governo.it/it/articolo/green-pass-faq-sui-dpcm-firmati-dal-presidente-draghi/18223

La platea tenuta all’esibizione nei locali aziendali del green pass è costituita da: 

  • tutti i Dipendenti del Gruppo;
  • coloro che svolgono un lavoro nell’interesse del Gruppo: Agenti, Consulenti, Lavoratori Autonomi e Professionisti;
  • tutti coloro che svolgono attività nei locali del Gruppo: manutenzione, pulizie, ;
  • coloro che svolgono attività lavorativa, di formazione (es. stagisti) o volontariato nei luoghi ove si svolge l’attività lavorativa anche in base a contratti esterni;
  • i componenti degli Organi Collegiali e degli Organismi di

L’Azienda ha dichiarato che, nel rispetto di quanto previsto dal Garante della Privacy, non sarà effettuata alcuna raccolta di dati e che l’applicativo adottato per le verifiche sarà esclusivamente quello previsto dal Ministero (App. “VerificaC19”), conseguentemente saranno previsti controlli periodici.

Invitiamo tutti i Colleghi a prendere attenta visione delle normative aziendali che verranno emanate e evidenziamo fin d’ora che vigileremo affinché non ci siano abusi e applicazioni distorte delle disposizioni di legge.

Milano, 13 ottobre 2021

Delegazioni Trattanti Gruppo Intesa Sanpaolo

FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Scarica il comunicato in PDF

 

Articolo PrecedenteTrimestrale Area Marche
Articolo SuccessivoSoggetti “esenti” dalla campagna vaccinale – Infografica UNISIN