Home Comunicati Unisin Fondo Pensione a Contribuzione Definita del Gruppo ISP – Insediati i Nuovi...

Fondo Pensione a Contribuzione Definita del Gruppo ISP – Insediati i Nuovi Organi Collegiali

News da UNISIN

Nella giornata del 25 giugno u.s. si è tenuta presso i locali del Fondo in Piazza degli Affari a Milano, la riunione di insediamento dei nuovi Organismi collegiali del Fondo Pensione a contribuzione definita del Gruppo Intesa Sanpaolo, rinnovati con le elezioni che si sono svolte nel mese di maggio u.s.

Ricordiamo che, come prevede lo Statuto, nel Consiglio di Amministrazione (C.d.A.) del Fondo sono presenti 10 rappresentanti eletti dagli iscritti tra i quali due di espressione della nostra Organizzazione Sindacale:

FORLONI Daniele e LANZINI Massimiliano

Inoltre, questi Colleghi parteciperanno anche a specifiche commissioni di lavoro propedeutiche alle istruttorie per le successive delibere del C.d.A.

Nello specifico, FORLONI farà parte della Commissione Amministrativa, mentre LANZINI di quella degli Investimenti Diretti.

Nella stessa giornata l’Assemblea dei Delegati del Fondo ha approvato il Bilancio 2018.

Nell’occasione sono stati forniti alcuni dati che riguardano questo significativo strumento di Welfare Aziendale che conta oltre 74.000 iscritti ed ha un patrimonio di 6.355 milioni di euro che lo rende uno dei Fondi più importanti nel panorama italiano ed europeo.

Il Patrimonio del Fondo risulta investito prevalentemente in comparti finanziari (80,6%) e il rimanente in quelli assicurativi (19,4%). I risultati medi registrati negli ultimi anni hanno, in genere, superato il rendimento medio quinquennale del TFR.

Il Direttore del Fondo – Dr.Eugenio Burani – ha illustrato il lavoro svolto in questi anni evidenziando:
– una riduzione della tempistica di liquidazione delle posizioni investite che in media si attesta a 40 giorni (70 per le posizioni assicurative);
– un contenimento dei costi grazie alla crescita del patrimonio che ha favorito la stipula di convenzioni con gestori e banca depositaria a condizioni inferiori rispetto al passato;
– nuove convenzioni assicurative caso morte e morte/invalidità con decorrenza 1° gennaio 2019 che interessano oltre 28.000 iscritti, grazie alle quali si è ottenuta una razionalizzazione dell’offerta con riduzione dei premi in carico agli iscritti di circa il 40%;
– un miglioramento dei rapporti con gli iscritti al Fondo attraverso lo sviluppo del sito internet istituzionale recentemente rinnovato e implementato con lo strumento del simulatore delle prestazioni, con la relativa fiscalità applicata e la messa a disposizione di guide informative su specifici argomenti: RITA – TRASFERIMENTI.

Mentre, per quanto riguarda gli investimenti, è stata confermata l’adozione di politiche attente alla responsabilità sociale secondo il modello ESG (Enviromental, Social and Governance) che pone molta attenzione all’ambiente, alle politiche di genere e ai diritti umani così come alle pratiche di governo societario.

Ricordiamo peraltro che il Fondo dal 2016 si è dotato di un Codice Etico e aderisce ai “PRINCIPI DI INVESTIMENTO RESPONSABILE” delle Nazioni Unite (UnPRI) per una finanza sostenibile.

A tal proposito è stato deciso di mettere a disposizione degli iscritti al Fondo un ulteriore “comparto” con un focus specifico sugli investimenti sostenibili.

Sempre nel corso del 2018, nell’ambito degli investimenti diretti, sono state inoltre acquistate significative quote di Fondi Immobiliari che investono in Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA), con il fine di coniugare tra loro fondamentali obiettivi di profittabilità unitamente a quelli di sostenibilità sociale.

Il Fondo Pensione ha una struttura multi-comparto ed offre 7 linee diversificate per tipologia di investimento alle quali gli iscritti possono aderire sulla base della propria propensione al rischio:

Obbligazionario Breve Termine – Obbligazionario Medio Termine – Bilanciato Prudente – Bilanciato Sviluppo – Azionario – Finanziario Garantito – Assicurativo Insurance*.

Sono inoltre attivi ulteriori 11 comparti, però non più aperti a nuove adesione: Assicurativo Tradizionale – Assicurativo No Load – Assicurativo Garantito – Garantito Sez. Bis e Sez. Ter – Unit Linked – Itas Vita – Garantito ex BMP – Mobiliare ex Cariparo – Immobiliare ex Cariparo – Garantito ex Cariparo – Assicurativo ex Carifac.

Di seguito riportiamo il rendimento dei vari comparti ottenuti nel 2018 e ricordiamo che a breve sarà messa a disposizione di ciascun iscritto, nell’apposita Area Riservata del sito del Fondo (www.fondopensioneintesasanpaolo.it), la documentazione di sintesi della propria posizione che riepiloga i risultati ottenuti.

Sarà comunque nostra cura fornire agli iscritti una periodica informativa sugli argomenti di rilievo.

SCARICA IL COMUNICATO