Home NEWSLETTER NEWSLETTER-ISCRITTI Firmato Accordo tutele occupazione Monte Pegni

Firmato Accordo tutele occupazione Monte Pegni

Il 10 febbraio scorso era stato sottoscritto l’accordo per la salvaguardia dei trattamenti economici e normativi in essere per i 61 lavoratori delle 6 filiali di Monte Pegni oggetto di cessione di ramo d’azienda a ProntoPegno, società del Gruppo Banca Sistema. In tale occasione ci eravamo impegnati a proseguire il confronto sulle tutele occupazionali – rinviato a causa dell’emergenza Covid -19 – di fondamentale importanza per i colleghi che a breve cambieranno azienda. Nel corso dell’incontro odierno è stato raggiunto l’accordo sulle tutele occupazionali : per la durata di 7 anni, decorrenti dalla data di cessione del ramo d’azienda (ad oggi prevista per il 10 giugno), in caso di tensioni occupazionali conseguenti a perdita di controllo proprietario, vendita o cessione dell’azienda, crisi aziendale, trasformazione delle attività, rilevanti processi di riorganizzazione o ristrutturazione, chiusura di sedi con conseguente trasferimento collettivo dei lavoratori ad una distanza superiore a 100 km, i colleghi trasferiti alla nuova società, che non abbiano i requisiti per l’accesso alla pensione e all’esodo, saranno assunti da ISP o da altra Società del Gruppo ISP preferibilmente nell’ambito del territorio di provenienza.

Con la firma di questo importante accordo, prima della cessione a ProntoPegno, sono state assicurate ai lavoratori indispensabili garanzie in una fase di consolidamento della nuova azienda.

SERVIZI DI GUARDIANIA ALLE FILIALI

L’Azienda ha comunicato che, in risposta alle richieste più volte avanzate dalle OO.SS. (vedi ad anche il nostro ultimo comunicato unitario), nei giorni scorsi è stato potenziato il numero degli steward per supportare la gestione degli accessi in filiale.

Ai circa 100 addetti al servizio di guardiania già presenti, ne sono stati aggiunti ulteriori 150 circa, di cui complessivamente 40 assegnati alle Filiali di Roma, Torino, Milano, Napoli e 12/15 per ciascuna Direzione Regionale a supporto delle filiali con maggiore criticità.

Rimane ferma la richiesta delle OO.SS. di supportare ulteriormente i colleghi delle filiali, già provati da pesanti carichi di lavoro, ulteriormente acuiti dalle note richieste di finanziamento collegate all’emergenza Covid19.

Milano, 20 maggio 2020

Delegazioni Trattanti Gruppo Intesa Sanpaolo

FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

COMUNICATO IN PDF


SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK