Home Comunicati Comunicati 2020 DA INTRANET : COMPILAZIONE QUESTIONARIO DI SCREENING PER IL RIENTRO

DA INTRANET : COMPILAZIONE QUESTIONARIO DI SCREENING PER IL RIENTRO

414

 

COMPILAZIONE QUESTIONARIO DI SCREENING PER IL RIENTRO

 

 Chi deve compilare il questionario di screening semplificato e dove si trova? È necessario aspettare l’esito?

Il questionario di screening semplificato deve essere compilato:

  • entro e non oltre 24 ore prima del rientro pianificato in ufficio, dopo un periodo di smart working o dopo altra assenza di durata maggiore o uguale a 14 giorni solari;
  • con tempestività ogni qualvolta si presentino sintomi simil-influenzali;
  • con almeno due settimane di anticipo sulla data di rientro per i colleghi che soffrono di immunodepressione o che sono affetti da patologie croniche o con multimorbilità;
  • che hanno più di 65 anni;
  • con disabilità motorie o sensoriali;
  • per le e colleghe in stato di gravidanza, in periodo di allattamento o fino ai 7 mesi di età dei figli nel caso in cui non fruiscano del riposo giornaliero per allattamento.

È necessario compilare il questionario anche a fronte di rientri in ufficio di tempo limitato funzionali al recupero di documentazione/dotazione informatica o altro materiale necessario allo svolgimento dell’attività lavorativa.

Inoltre, è da compilare nel caso di Lavoro Flessibile da hub.

Per compilare il questionario occorre accedere dal personal computer con VPN attivata a Intranet > #People > Covid-19 – Rientro in Sede/Ufficio oppure dall’App #People (per smartphone aziendali e Bring Your Own Device).

Chi non ha possibilità di accesso a #People riceverà un modulo in pdf dal proprio Responsabile e dovrà inviarlo alla casella di posta ufficio_coordinamento_MCT@intesasanpaolo.com.

Al termine della compilazione si riceverà la comunicazione di nulla osta al rientro oppure l’indicazione di attendere il contatto da parte del medico competente per approfondimenti: in caso di invio via mail del modulo in pdf, a fronte di risposte tutte negative alle domande poste dal Questionario, è possibile rientrare da subito in sede/ufficio senza dover attendere la mail di conferma da parte dell’Ufficio di Coordinamento dei Medici Competenti

In caso di impossibilità di trasmissione del Questionario Covid per il rientro in sede/ufficio nei modi e tempi prescritti, in particolare in occasione del rientro dalle ferie:

  • in caso di risposte tutte negative alle domande poste dal Questionario, è consentito rientrare al lavoro per procedere immediatamente alla compilazione e alla trasmissione dello stesso Questionario direttamente dalla postazione d’ufficio;
  • in caso di risposte positive (anche solo una) alle domande poste dal Questionario, non è consentito rientrare al lavoro; il collega dovrà invece avvisare le competenti strutture, possibilmente inviando lo stesso Questionario da casa, rimanendo in attesa di indicazione da Medicina del Lavoro.

In caso di rientro da un periodo di ferie all’estero, cosa occorre fare prima di ritornare a lavoro?

In base al DPCM 7 agosto 2020 e alle successive Ordinanze del Ministro della Salute, allo stato attuale, sono consentiti spostamenti da e per i seguenti Stati: Repubblica di San Marino, Stato della Città del Vaticano, Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Ungheria, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord, Andorra, Principato di Monaco.

Coloro che, anche se asintomatici, fanno ingresso in Italia, da uno dei Paesi non ricompresi tra quelli sopra indicati, o vi hanno soggiornato o transitato, nei quattordici giorni antecedenti all’ingresso in Italia, devono:

  • comunicare immediatamente il proprio ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio;
  • sottoporsi alla sorveglianza sanitaria e all’isolamento fiduciario per un periodo di quattordici giorni presso l’abitazione o la dimora indicata.

In caso di rientro da un soggiorno in Croazia, Grecia, Malta o Spagna, in base all’ordinanza del Ministro della Salute del 12 agosto 2020 è necessario:

  • comunicare immediatamente il proprio ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio, anche in assenza di sintomi;
  • presentare attestazione di essersi sottoposti, nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, ad un test effettuato a mezzo tampone e risultato negativo o, in alternativa, sottoporsi ad analogo test a mezzo tampone, entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale, presso l’azienda sanitaria locale di riferimento. In quest’ultimo caso, in attesa di sottoporsi al test e fino all’esito del tampone si è soggetti all’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora. L’esito negativo del tampone e l’eventuale certificato di chiusura del periodo di isolamento rilasciato dall’ATS vanno presentati alla Gestione RR.UU. competente (con copia per conoscenza alla casella medicinadellavoro@intesasanpaolo.com) prima del rientro in servizio.

Tutti i colleghi che rientrando nelle casistiche che prevedono una delle predette particolari misure preventive e/o provvedimenti ristrettivi, devono tempestivamente segnalarlo alla competente Gestione RR.UU. nonché alla casella medicinadellavoro@intesasanpaolo.com.

Trattandosi di adempimenti che riguardano il cittadino, è necessario fare riferimento unicamente all’Ufficio di Igiene Pubblica anche per il tramite del Medico Curante, per avere tutte le indicazioni in merito all’isolamento fiduciario (inizio e termine). Infine, sarà necessario giustificare l’assenza in quanto l’astensione dal lavoro (salvo lavoro flessibile da casa) è disposta dall’azienda solo per i colleghi che rientrano da detti Paesi per missioni/trasferte.

Devo recarmi in ufficio per ritirare della documentazione necessaria alla mia attività lavorativa o per sostituire il pc portatile. Devo compilare comunque il questionario di screening anche se mi fermerò solo per il tempo necessario a ritirare il materiale?

Sì, il questionario va compilato entro e non oltre 24 ore prima del rientro in ufficio, dopo un periodo di assenza o smart working di almeno 14 giorni continuativi, anche se si tratta di periodi limitati nel tempo e funzionali al recupero di documentazione di lavoro o effettuazione di interventi tecnici o di sostituzione della propria dotazione informatica.

Per compilare il questionario occorre accedere da desktop e con VPN attivata a Intranet > #People > COVID-19 – Rientro in Sede/Ufficio oppure dall’App #People (per smartphone aziendali e Bring Your Own Device).

Chi non ha possibilità di accesso a #People riceverà un modulo in pdf dal proprio Responsabile e dovrà inviarlo alla casella di posta: ufficio_coordinamento_MCT@intesasanpaolo.com

Al termine della compilazione si riceverà la comunicazione di nulla osta al rientro oppure l’indicazione di attendere il contatto da parte del medico competente per approfondimenti. In caso di invio via mail del modulo in pdf, a fronte di risposte tutte negative alle domande poste dal Questionario, è possibile rientrare da subito in sede/ufficio senza dover attendere la mail di conferma da parte dell’Ufficio di Coordinamento dei Medici Competenti.

Mercoledì, 9 settembre 2020