Home Comunicati Comunicati 2020 Continuiamo a Monitorare e a Chiedere gli Interventi Necessari. Al via Mascherine...

Continuiamo a Monitorare e a Chiedere gli Interventi Necessari. Al via Mascherine e Guanti.

394

AGGIORNAMENTO CORONAVIRUS
Positivi passi in avanti
Continuiamo a monitorare e a chiedere gli interventi necessari: al via mascherine e guanti comuni

Ieri pomeriggio ci siamo nuovamente confrontati con l’Azienda in video conferenza per fare il punto della situazione, evidenziando fin da subito l’esasperazione dei colleghi della Rete che sono quotidianamente a contatto con la clientela e quella di chi opera in situazioni altrettanto delicate a causa delle aggregazioni di personale, come nelle sale FOL e PULSE.

Come richiesto dalle OOSS la Banca ha confermato la volontà di ridurre la presenza dei lavoratori nelle filiali con le seguenti ulteriori direttive in vigore a partire da oggi 12 marzo 2020:

Le filiali fino a 3 persone saranno chiuse al pubblico se sulla stessa piazza sono presenti altre filiali di maggiori dimensioni.
I colleghi si recheranno in filiale (che resta chiusa al pubblico) nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì per caricare gli impianti bancomat, rispondere al telefono e fare attività di offerta a distanza.
Nei giorni di martedì e giovedì i colleghi rimarranno a casa per svolgere formazione flessibile.

Le filiali da 4 ad 11 persone e le filiali da 3 che non saranno chiuse (perché non sono presenti altre filiali sulla medesima piazza), saranno aperte al pubblico nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 13.00, con le restrizioni di sicurezza di cui al noto DPCM. Nei giorni di martedì e giovedì le filiali saranno chiuse al pubblico ed i colleghi rimarranno a casa per svolgere formazione flessibile.

Exclusive: tutte le filiali ed i distaccamenti seguono la turnazione della filiale Retail in cui sono allocate.

Punti di Consulenza:
– se prevedono la presenza fino a 3 persone, le filiali rimangono chiuse al pubblico; anche qui i colleghi resteranno in filiale nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì, mentre saranno a casa nei giorni di martedì e giovedì per svolgere formazione flessibile;
– se prevedono la presenza oltre le 3 persone le filiali saranno aperte al pubblico nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 13.00, mentre nei giorni di martedì e giovedì i colleghi resteranno a casa per svolgere formazione flessibile.

Filiali Impact: sono considerate alla stregua delle altre filiali che operano su turni. Nei giorni in cui rimarranno a casa i colleghi abilitati allo Smart Working potranno svolgere sia lavoro flessibile, sia la formazione flessibile. La Filiale Accentrata Impact, che già in precedenza non era abilitata al lavoro flessibile, continuerà a non esserlo.

Filiali Fideuram e Private Banking: sono già state attivate le turnazioni ed è in corso l’emanazione di una apposita normativa di emergenza con la quale i colleghi saranno abilitati al lavoro flessibile. Tale possibilità è estesa a tutta la filiale, fatta eccezione per coloro che devono svolgere un’attività per la quale è necessaria la presenza fisica.

Come Sindacato abbiamo chiesto di allargare la presenza degli “steward” per la gestione dei clienti in coda: la situazione della scorsa settimana – a fronte dell’adozione dell’accesso controllato – è stata estesa a tutte le Direzione Regionali (3 per ogni Direzione Regionale tranne la DR Campania per la quale sono previsti un paio di steward in più).

Abbiamo inoltre reiterato la richiesta di dotare i colleghi a contatto con la clientela di mascherine e guanti, concedendo ai Direttori un monte spesa per l’acquisto immediato anche di gel disinfettanti.

Riteniamo che questi presidi sanitari siano fondamentali per la tranquillità dei colleghi che sono sempre in prima linea con la clientela!

Di seguito gli ulteriori approfondimenti forniti dall’Azienda:

– Per organico di filiale si intende l’organico formale della filiale.
– Per svolgere la formazione da casa i colleghi possono utilizzare i propri portatili (se disponibili).
– Alla scadenza – fissata attualmente per il 4 aprile p.v. – i colleghi non dovranno avere formazione arretrata.
– Gli specialisti sono stati ricompresi nelle filiali Imprese con turnazione, così pure gli specialisti estero che “gravitano” nel mondo Imprese e sono ubicati presso le filiali Imprese.
– Contratti misti: è prevista la turnazione un giorno sì e uno no (gli stage sono sospesi).
– Per i colleghi non vedenti impegnati al centralino, ove esistano problemi di mobilità (ad esempio se accompagnati da altri colleghi, “nuvole di solidarietà”), non essendo garantito l’accompagnamento al posto di lavoro, l’azienda interverrà al fine di gestire la situazione.
– Le indennità di turno durante il lavoro flessibile saranno pagate non appena reso possibile dalle procedure
– In corso la definizione di un processo straordinario per definire e riconoscere il lavoro svolto al sabato e alla domenica in modalità flessibile.
– Sulle recenti moratorie sui mutui e sui finanziamenti a sostegno dell’economia messi in campo per affrontare la crisi, la Banca sta cercando – per quanto possibile – di operare a distanza.

FILIALE ON LINE
Partirà il prima possibile un gruppo pilota di 50 persone a Torino e 50 a Milano per operare in smart working. Le tempistiche non sono ancora certe perché bisogna attendere la consegna dei pc.
Si tratta di una prima importante risposta alle nostre richieste avanzate da tempo, auspicando che nel più breve tempo possibile il lavoro flessibile sia esteso a tutte le altre sale. Analogamente il lavoro flessibile verrà esteso alle Filiali Remote.
È stata sospesa l’apertura della sala di Pedrengo prevista per il 15 marzo 2020.

PULSE
Sulla falsariga di quanto si sta attuando presso la FOL, dalla prossima settimana sarà adottata una articolazione temporanea su due turni, con una distribuzione di “6×6” dal lunedì al sabato. Vi sarà un turno al mattino ed un turno pomeridiano, con la garanzia dell’alternanza settimanale tra i due turni.
In questo modo la Banca ha dichiarato il superamento del problema dell’aggregazione di personale, anche se resta la sovrapposizione dei turni per un’ora al giorno.
Pur apprezzando il passo in avanti conseguente alle nostre segnalazioni, abbiamo richiesto all’Azienda un ulteriore celere intervento per eliminare la sovrapposizione. Anche in questo caso deve essere attivato quanto prima il lavoro flessibile, ma in attesa di ciò deve essere eliminato ogni rischio.

ACCORPAMENTI
Rimangono confermati gli accorpamenti previsti per il 21 marzo 2020, che non richiedono maggiore affluenza di clienti.

La situazione è in costante evoluzione sia per le richieste provenienti da alcune Regioni, sia per le decisioni assunte tempo per tempo dal Governo. L’Azienda sta anche approfondendo con attenzione i limiti del “servizio pubblico essenziale”.
Gli aggiornamenti saranno continui.

Resta fondamentale il fatto che ai colleghi non deve essere richiesto di sollecitare la presenza fisica dei clienti nelle filiali.
Il decreto “IO STO A CASA” è esaustivo nella sua stessa denominazione: non sono accettate diverse interpretazioni!
Assembramenti fuori o dentro le filiali potrebbero comportare l’intervento delle Forze dell’Ordine.

Milano, 12 marzo 2020

CLICCA E SCARICA IL COMUNICATO