Home NEWSLETTER NEWSLETTER-ISCRITTI Campagne “Tutela”: Avanti Tutta!!! Ma non dimentichiamo di proteggerci

Campagne “Tutela”: Avanti Tutta!!! Ma non dimentichiamo di proteggerci

News Unitarie –  RSA di Roma  FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Con l’emanazione delle “REGOLE IN TEMA DI OFFERTA FUORI SEDE E MEDIANTE TECNICHE DI COMUNICAZIONE A DISTANZA DELLA DIVISIONE BANCA DEI TERRITORI” di cui alla Circolare 748/2019 del 2 ottobre 2019, Intesa Sanpaolo ha inteso disciplinare l’Attività Fuori Sede dei dipendenti della Divisione Banca dei Territori, al fine di consentire ai suoi Gestori Imprese e di Aziende Retail (non già Consulenti Finanziari) la promozione ed il collocamento fuori dai locali della Banca, a clienti “non consumatori” (*), di servizi bancari, creditizi ed assicurativi (non d’Investimento) commercializzati: solo per questi ultimi previa iscrizione alla sez. E del RUI e ricezione di specifico mandato a tal fine.

(*) In linea generale (come definito dal Codice del Consumo) il CONSUMATORE è colui che acquista prodotti per scopi estranei alla sua attività lavorativa/professionale, perciò anche il nostro imprenditore o libero professionista a volte può trovarsi nella condizione di essere considerato consumatore o non consumatore, in funzione del fatto che l’oggetto dell’acquisto sia estraneo o meno all’attività svolta.

Per la Circolare richiamata l’Attività Fuori Sede consiste “non solo nella conclusione dei contratti e nell’acquisizione di disposizioni da parte della clientela, ma anche nella sola promozione dei Prodotti o dei Servizi incluse tutte le attività che hanno lo scopo di illustrare al Cliente le caratteristiche di quanto proposto, le condizioni del contratto e le formalità necessarie per la sottoscrizione dello stesso, attraverso una comunicazione personalizzata”.

Quindi per le Filiali Retail ed Imprese la promozione ed il collocamento dei Prodotti Assicurativi Bancari (non d’Investimento) prevede l’iscrizione alla sez. E del RUI ed il conferimento di mandato specifico da parte della Banca al Direttore di Filiale, al Coordinatore Commerciale ed al Gestore Imprese, rendendoli così identificabili quali soggetti abilitati all’Attività Fuori Sede (……. “esibendo un tesserino o utilizzando altra modalità di riconoscimento”).

Ad oltre 3 mesi dall’emanazione della circolare sopra evidenziata e dopo un’indagine conoscitiva svolta presso varie Filiali Imprese e Retail della Banca, ci risulta che solo qualche Addetto adibito all’Attività Fuori Sede, stia ricevendo in questi giorni tale Mandato (i Gestori già iscritti alla sez. E del RUI prima dell’ottobre u.s.).

Invitiamo quindi i colleghi interessati all’Attività Fuori Sede verso clienti “non consumatori” a verificare:
– L’avvenuta iscrizione alla sez. E del RUI (attraverso il sito https://servizi.ivass.it/RuirPubblica/ )
– La ricezione dello specifico mandato da parte di Intesa Sanpaolo

IN ASSENZA DI ENTRAMBI I REQUISITI INVITIAMO I COLLEGHI A VALUTARE ATTENTAMENTE LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA’ CHE POSSANO CONFIGURARSI COME FUORI SEDE, ONDE EVITARE EVENTUALI RISCHI DI MANCATA CONFORMITA’ ALLE PREVISIONI AZIENDALI E DI LEGGE.

SCARICA IL COMUNICATO