Home Comunicati Comunicati 2009 Soc.consortile igs : interpellanza parlamentare

Soc.consortile igs : interpellanza parlamentare

interpellanza parlamentare n.181 del 21.5.09 – il testo scritto interpellanza parlamentare n.181 del 21.5.09 – il video desideriamo, seppur brevemente, fornire alcune precisazioni alla sopra citata interpellanza per evitare che un’informazione improvvisata, ne alteri i contenuti. 1. l’interpellanza parlamentare n.181 del 21 maggio 2009 sottoposta all’esame del governo e del ministro delle finanze è stata avviata esclusivamente dalla falcri; 2. tale interpellanza è stata accompagnata da quasi 8000 firme raccolte sottoforma di petizione spontanea promossa dai lavoratori/lavoratrici di intesa sanpaolo e indirizzata a tutte le organizzazioni sindacali della banca; 3. l’interpellanza si poneva l’obbiettivo di conoscere dal governo e dal ministro :  il motivo per cui intesa sanpaolo non ha fornito risposte in merito alla mancata applicazione del distacco (art.16 ccnl del credito) più favorevole della cessione (art. 2112 cod.civ.) ;  i tempi di recepimento della direttiva cee per l’esenzione dell’iva dei servizi resi infragruppo ; 4. la falcri non si è mai opposta alla costituzione della società consortile i.g.s. ma ha sempre dissentito sulla “cessione” dei lavoratori, convinta, oggi come allora, della maggiore tutela assicurata dal “distacco” ; 5. è di tutta evidenza che l’adesione di quasi 40 deputati all’interpellanza parlamentare esprime totale sintonia con la posizione falcri sul tema “distacco più favorevole della cessione”. tra i parlamentari che l’hanno sottoscritta ci sono esperti universitari in economia d’impresa e in diritto societario, magistrati, esponenti del mondo no profit, giornalisti, sindacalisti ; 6. siamo consapevoli che in sede parlamentare non era possibile ottenere risposta al quesito indirizzato a intesa sanpaolo sulla mancata applicazione del distacco ma tale richiesta è da intendersi come chiaro atto politico attuato per denunciare nel luogo più alto e solenne della nostra società democratica, le preoccupazioni di molti lavoratori che l’interpellanza ha fatto proprie. tanto dovevamo per chiarezza. falcri intesa sanpaolo