Home NEWSLETTER NEWSLETTER-SINDACALISTI INCONTRO DELEGAZIONE DI GRUPPO MILANO 07/09/2017

INCONTRO DELEGAZIONE DI GRUPPO MILANO 07/09/2017

Dopo la pausa estiva sono ripresi gli incontri della Delegazione di Gruppo; sono stati affrontati diversi temi per i quali troverete di seguito una sintesi.

FILIALI CON ORARIO ESTESO

Sabato 9 dicembre 2017 le filiali con orario esteso rimarranno chiuse.

CASSA DI PREVIDENZA CARIPARO

Sono stati fornite le valutazioni del patrimonio immobiliare effettuate dall’advisor (Link C. e Nomisma).

Rispetto alle due diversi ipotesi inizialmente formulate, l’orientamento sarebbe quello del c.d. “SCORPORO DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE” che prevedrebbe quanto segue:

  • la parte di patrimonio imm.re di proprietà diretta sarebbe conferita alla società “Contarine srl”. I fondi Rivalutazioni Immobili e Plusvalenze art. 22 potrebbero essere ceduti direttamente o alla Società Immobiliare oppure al neo costituendo “Comparto Contarine” in seno al Fondo Pensione CD di Gruppo;
  • tutto il patrimonio imm.re sarebbe successivamente trasferito dalla C. di Previdenza Cariparo al comparto dedicato del Fondo Pensione CD di Gruppo (comparto creato ad hoc e riservato esclusivamente alla popolazione di provenienza);
  • il patrimonio imm.re “ex Cariparo” sarebbe gestito da un CdA formato da: 2 componenti del CdA del Fondo pensione CD di Gruppo ed un componente rappresentante i pensionati (ex contribuzione definita). L’obiettivo sarebbe quello di liquidare in 2/3 anni le spettanze dei pensionati;
  • gli iscritti potrebbero:
    • destinare il proprio “zainetto” (esclusa la componente imm.re) ad uno dei comparti del Fondo Pensione CD di Gruppo;
    • beneficiare delle eventuali rivalutazioni/plusvalenze derivanti dalla cessione degli immobili;
    • se con TFR tacito, mantenere le attuali condizioni di polizza.

L’azienda ha fornito due bozze d’accordo per regolare: a) le modifiche statutarie; b) il trasferimento collettivo della sezione “A” (contribuzione definita); la materia sarà oggetto di discussione il 14 p.v..

FONDI A PRESTAZIONE DEFINITA  Integrazione

Ad oggi nel Gruppo vi sono ancora 5 Fondi a prestazione definita:

  • Cassa di Previdenza Sanpaolo
  • Fondo CARIPLO – sezione I
  • Fondo Banco Napoli – sezione A
  • Fondo CR Firenze
  • Cassa CARIPARO – sezione a prestazione definita

L’obiettivo del Gruppo ISP è quello di proseguire quanto già fatto nel tempo, razionalizzando ulteriormente il numero dei Fondi e facendoli confluire tutti nel “Fondo Banco Napoli – sezione A”.

Per quanto ci riguarda abbiamo fatto presente che il progetto è molto complesso, visti anche i diritti e le aspettative dei molti colleghi coinvolti. Non è certamente facile, infatti, dare risposte che possano salvaguardare le autonomie dei Fondi, dare certezze agli aventi diritto su quanto maturato e garantire le prestazioni future, nel rispetto delle specificità tipiche di ciascun Fondo. L’azienda, quindi, vorrebbe, ma sono molti i dubbi sulle modalità e le tempistiche necessarie per realizzare quanto dichiarato.

Niente, pertanto, deve essere dato per scontato.

L’azienda ha individuato la Cassa di Previdenza Sanpaolo quale primo fondo tra i quattro da prendere in esame; il possibile iter potrebbe essere il seguente:

  1. accordo di percorso volto a definire criteri e tempi per l’offerta di capitalizzazione agli iscritti;
  2. offerta di capitalizzazione (con accettazione su base volontaria):
    • “cash” per gli iscritti in pensione;
    • “zainetto” da destinare al Fondo Pensione CD di Gruppo per gli iscritti in servizio;
  3. per tutti coloro che non dovessero accettare l’offerta di capitalizzazione, trasferimento delle posizioni residue ad un unico Fondo che gestisca le prestazioni definite alle medesime attuali condizioni.

L’azienda NON ha fornito alcuna bozza d’accordo e l’argomento sarà affrontato nel corso dei prossimi incontri.

EX PREMIO DI RENDIMENTO

MENSILIZZAZIONE

Capogruppo ha illustrato alcuni esempi di “mensilizzazione” degli ex premi di rendimento relativi a due specifiche realtà: 1) C.R. Firenze; 2) ex Cariplo.

Nel corso della discussione è emerso che, al di là dell’asserita invarianza economica tra le due modalità di liquidazione (unica o rateizzata mensilmente), vi sarebbe un indiscusso vantaggio contributivo. Su questo punto ci siamo riservati di fare gli opportuni approfondimenti per verificare se quanto affermato trovi puntuale riscontro normativo / legislativo.

Ci rincontreremo il 14 p.v..

EX BANCHE VENETE

Con decorrenza dicembre 2017 quattro filiali saranno utilizzate come “pilota” per testare la migrazione informatica, prevista per tutte le altre a febbraio del prossimo anno:

  • ex BPVI – Filiale di Vicenza 3 viale delle Fornaci 2;
  • ex VB    – Filiale di Montebelluna via San Gaetano;

le altre due filiali, più sotto indicate, saranno direttamente accorpate su una filiale ISP:

  • ex BPVI   – Filiale di San Michele al Tagliamento – frazione Bibione;
  • ex VB     – Filiale di Venezia – frazione Marghera piazza Mercato 40/A.

VARIE

Sono stati sottoscritti due accordi che: a) modificano lo statuto del fondo Pensione c.d. di Gruppo recependo previsioni Covip e lo adeguano alla mutata realtà; b) consentono ad un numero limitato di dipendenti della Compagnia di Sanpaolo (circa 7/8) di mantenere l’iscrizione alla Cassa di Previdenza Sanpaolo, al Fondo di Previdenza CD di Gruppo, al FSI anche in caso di accesso al Fondo di Solidarietà del loro settore.

Con decorrenza 23 ottobre 2017 circa 60 filiali modificheranno il servizio di CASSA (vedi allegato).

A decorrere da ottobre 2017 le filiali di Ventimiglia, Torino corso Bramante, Valenza e Bologna via Canali, modificheranno il proprio layout.

E’ stato chiesto di programmare un incontro per verificare lo stato dell’arte delle FOL.

Milano, 12 settembre 2017

La Delegazione Trattante

MODIFICHE ORARIO DI CASSA

VERBALE DI RICOGNIZIONE EQUIPARAZIONE “ESODO EX LEGGE FORNERO” AL “FONDO ESUBERI”

ACCORDO MODIFICHE STATUTARIE FONDO DI GRUPPO A CONTRIBUZIONE