Home Comunicati Comunicati 2009 Guide falcri finanziamenti, inquadramenti, long term

Guide falcri finanziamenti, inquadramenti, long term

guida falcri finanziamenti agevolati guida falcri nuovo pacchetto condizioni personale guida falcri inquadramenti e percorsi professionali guida falcri long term care finanziamenti e pacchetto condizioni per il personale – come noto, l’azienda ha variato le condizioni riservate al personale dipendente ed al personale in quiescenza, modificando con decorrenza 19 giugno 2009 i tassi a credito ed a debito praticati sui conti correnti e con decorrenza 11 giugno 2009 tutta la normativa riguardante la concessione, i tassi e gli importi dei finanziamenti agevolati. a nostro avviso, le modifiche apportate non aiutano i colleghi in difficoltà mentre l’azienda ha respinto la proposta di riconsiderare il reddito familiare lordo con la finalità di andare incontro alle esigenze dei giovani e dei nuclei familiari numerosi, limitandosi ad un impegno generico a rivedere la materia dopo un primo semestre di sperimentazione. registriamo inoltre, con estremo rammarico, che le promesse facilitazioni ad hoc per il personale portatore di handicap non hanno trovato purtroppo un seguito concreto: l’azienda si è limitata ad includere tale tipologia di finanziamento tra le tante causali finanziabili al tasso mro + 2,5%: troppo poco per un’azienda che “a parole” si dice sensibile ed attenta alle esigenze delle fasce sociali maggiormente bisognose di attenzioni concrete. inquadramenti e percorsi professionali – dal 1° gennaio 2009 nel nostro gruppo si applica un nuovo accordo per inquadramenti e percorsi professionali. riteniamo di fare cosa gradita ai colleghi fornendo delle schede riepilogative delle regole, con l’intento di facilitarne la consultazione, stante la loro complessità e corposità. non possiamo però non prendere le distanze da un accordo che la falcri ha deciso di non sottoscrivere, denunciandone l’abissale distanza dalle legittime aspettative delle lavoratrici e dei lavoratori, accordo che già dopo pochi mesi dimostra tutti i limiti e le criticità da noi a suo tempo denunciate. non possiamo infatti sorvolare sul fatto che un numero impressionante di colleghi si sono visti precludere ogni possibilità di carriera con l’inserimento nel ruolo di assistente alla clientela, rimasto vergognosamente “senza regole” di nessun tipo, per cui a tutt’oggi – oltre a non essere previsto nessun percorso professionale – non è nemmeno ben chiaro quali siano i compiti che l’assistente è chiamato a svolgere, con buona pace di chi – in mancanza di regole certe – “improvvisa ed inventa” di tutto e di più, come ripetutamente abbiamo denunciato. e che dire della totale discrezionalità aziendale introdotta in ordine all’interruzione di un percorso professionale, dell’incertezza del raggiungimento del traguardo finale per i tanti impegnati nel percorso – dal momento che l’accordo scadrà il prossimo 31.12.2011 mentre la quasi totalità dei percorsi prevede una durata minima di 5 anni e mezzo, della perdita di tanti diritti già acquisiti, come la retribuzione corrispondente al grado superiore ricoperto durante il “periodo di prova” all’atto dell’inserimento in un nuovo percorso? l’elenco potrebbe continuare, ma non è questa la sede. alleghiamo la nostra guida per scaricare o leggere il nostro lavoro augurando, a tutti coloro che potranno beneficiarne, una buona lettura. cure di lungo periodo“ long term care” – l’ultimo rinnovo contrattuale ha introdotto a beneficio di tutte le lavoratici ed i lavoratori del credito del settore abi una copertura assicurativa garantita da casdic – cassa nazionale di assistenza sanitaria per il personale dipendente del settore del credito, attivabile in caso di perdita di autosufficienza, il cui costo rimane totalmente a carico delle aziende. dopo un necessario e laborioso periodo preliminare dedicato all’attivazione concreta della garanzia, alla quale ha contribuito non poco la falcri attraverso il proprio dirigente gerardo gerardi, presidente uscente dell’appena rinnovato consiglio di amministrazione della casdic, è finalmente operante la long term care. in calce trovate la guida del ufficio studi pensata per fornire in modo semplice, immediato, ma anche dettagliato, tutte le informazioni che è opportuno conoscere, con la speranza di poter essere d’aiuto a tutti coloro che si trovano o si dovessero trovare in futuro ad usufruire di tale copertura. per i colleghi di provenienza san paolo imi, che già fruivano di analoga garanzia erogata dalla cassa di assistenza sanpaolo, precisiamo che la copertura ora assicurata da casdic sostituisce quella precedente, che invece rimarrà attiva per tutti coloro che non risultano assicurati da casdic in quanto cessati dal servizio entro il 31/12/2007